LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La cultura serve a non servire
11 LUGLIO 2016 LA REPUBBLICA




«L'ARTE PUÒ non essere sempre onesta, perché ha come orizzonte, come molte cose del nostro tempo, la propaganda ». Parola di Christo. Proprio così l'artista internazionale creatore dell'universalmente nota passerella galleggiante sul Lago di Iseo, solo pochi giorni fa, difendeva gioiosamente la sua opera dalle osservazioni mosse da chi faceva notare come il suo ponte «non portasse a nulla».

Un equivoco delle intenzioni, secondo l'autore, che ha affermato con forza che è proprio in questa assenza di destinazione che risiede l'espressione massima della libertà artistica; nella capacità di creare — e di creare bellezza, nel caso specifico avvalendosi della meraviglia paesaggistica che ha ospitato l'opera — senza un secondo fine (politico) o un obiettivo tangibile.

Posizione assai condivisibile, che fa il paio, con un piccolo salto concettuale, con quella espressa a brevissima distanza dal Nobel Orhan Pamuk a proposito del futuro dei musei: se fino ad oggi essi si sono fatti custodi della storia delle Nazioni divenendone spesso emblemi e luoghi di snodo di una monumentale narrazione collettiva (pur con l'effetto collaterale di provocare un senso di "estraneità" dei singoli) oggi che il mondo cambia e che la Storia si scrive attraverso le storie degli individui, i musei ritrovano la loro missione nel passaggio dall'epica al romanzo, dall'epopea al racconto di una o più esistenze attraverso il quale ricreare con il pubblico un rapporto di nuova empatia.

Ampliando la prospettiva, il primo effetto di entrambe queste riflessioni è sulle scelte di politica culturale, che debbono orientarsi a incoraggiare e far fiorire la libertà di cui parla Christo.

CON IL DUPLICE risultato di promuovere l'espressione artistica per il fatto di contribuire a determinare un contesto fertile per la creatività, e di generare benessere per le comunità attraverso un nuovo e più diffuso contatto con l'arte, una partecipazione culturale e la crescita umana che ne deriva. Degli effetti economici, poi, abbiamo parlato in abbondanza, e auspichiamo definitivamente superata la stagione difensiva del concetto «con la cultura si mangia» (eccome).

Ma sulla necessità che tali scelte vengano operate secondo visioni che hanno come primo obiettivo il benessere culturale delle comunità, vale la pena di rinnovare una sottolineatura. Non può esservi scopo altro che questo nel contatto tra politica e cultura. Tanto più che ogni altro sconfinamento evoca pagine di una storia che la Storia stessa ha condannato, su cui non sono ammessi passi indietro. La cultura serve a non servire, ha detto qualcuno, e la sua indipendenza rimane la misura più autentica del grado di libertà di una società.

(*presidente Torino Musei)




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news