LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Vip al Castello Maniace affittato da un magnate Google prenota Sciacca
ISABELLA DI BARTOLO
12 LUGLIO 2016 LA REPUBBLICA



IL DOSSIER



Una cena da 30 mila euro tra le mura del maniero federiciano che troneggia sul lembo estremo di Ortigia. Questo il prezzo pagato dal gruppo newyorkese del magnate Howard Lutnick, la Cantor Fitzgerald, per l'affitto del Castello Maniace trasformato per una notte in lussuosa location dalla Bentleys entertainment, la società di eventi che ha curato il matrimonio di Alberto di Monaco e Charlene e quello tra Elton John e David Furnish, solo per citarne alcuni. Novantasette ospiti tra cui banchieri internazionali, politici e Sarah Ferguson, regina del party organizzato a Siracusa dalla società statunitense che ha voluto così celebrare il suo amore per la Trinacria. Rigorosamente "made in Sicily", infatti, le maestranze che hanno dato vita all'evento: catering di Bagheria, intermezzi musicali in dialetto con una band di Tremestieri e teatro di pupi a cura di artisti palermitani. Questi alcuni degli eventi che hanno costellato la serata animata anche dalle note di musicisti e vocalist statunitensi sotto lo sguardo, attento, dei responsabili della Soprintendenza di Siracusa. «Abbiamo vagliato il progetto e detto sì perché rispettava ogni dettame previsto dalle norme — dice la soprintendente Rosalba Panvini — e non metteva in alcun modo in pericolo il monumento che, al contrario, è stato valorizzato». Oltre a pagare l'affitto per il sito storico, la società americana ha provveduto alla manutenzione straordinaria del Castello Maniace con la sistemazione di ringhiere, bagni, luci e con opere di falegnameria e diserbo dell'area.

E un inno alla sicilianità sarà anche l'evento Google che torna ad Agrigento il 30 luglio. Il colosso mondiale del web ha pagato 100 mila euro per allestire, ancora una volta, la cena di gala all'ombra del Tempio della Concordia con una star della musica mondiale. Ma non sarà solo l'antica Akragas a fare da cornice all'evento Google camp: a partire dal tramonto, il 2 agosto sarà chiuso al traffico il cuore di Sciacca dopo il successo dello scorso anno quando il borgo Bonsignore di Ribera si trasformò in una cittadina degli anni Trenta tra l'entusiasmo degli ospiti di Google. Stavolta la scelta è caduta sulla piazza più bella di Sciacca, dove sarà allestito un party per 400 ospiti che ceneranno sulla terrazza affacciata sul Mediterraneo. Oltre 10 mila euro la somma prevista per il suolo pubblico, ma il Comune di Sciacca otterrà anche la sistemazione dei bagni pubblici e altri interventi sul centro storico. Hanno rimesso a nuovo l'illuminazione del parco archeologico di Selinunte gli americani che hanno organizzato una cena di gala tra i resti antichi qualche settimana fa seguendo un trend in crescita come mostrano le richieste di affitto del sito antico. «Numerose le richieste anche per Segesta — dice l'ex direttore Sergio Aguglia, da pochi giorni al vertice del polo che comprende l'Abatellis e Palazzo Mirto a Palermo — ma siamo costretti a dire no, perché il sito è delicato. Riteniamo invece apprezzabile la promozione di eventi all'Abatellis e a Palazzo Mirto, che potranno così essere ancora più vivi e vitali, sempre nel rispetto dei luoghi e della loro valenza».

No anche alle richieste di party a Taormina, almeno fino a ora. «Due facoltosi stranieri — dice Salvatore Cilona, assessore comunale al Turismo — hanno chiesto in affitto il Teatro antico per celebrare il loro matrimonio. Toccherà alla Regione valutare costi e progetti».

Tuttavia la moda di organizzare eventi in luoghi memorabili della Sicilia non contagia solo i vip. Sempre più numerose le richieste di ricevimenti nei monumenti dell'Isola. A Siracusa, le Latomie dei Cappuccini, con il loro prezioso giardino antico che si snoda sotto la città moderna, sono location tra le più apprezzate per eventi al costo medio, per una serata, di 2.500 euro di affitto. Straordinaria cornice è anche il Teatro comunale di Ortigia, scelto per eventi culturali e set fotografico d'eccezione dopo che gli stilisti Dolce e Gabbana hanno qui organizzato un modaiolo party in occasione dell'uscita del loro profumo.

Un evento che ha acceso i riflettori del jet set internazionale su Siracusa e ha dato il via a campagne pubblicitarie firmate anche da società del Sol Levante.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news