LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

VENEZIA - Città sostenibile, il decalogo degli architetti
14 luglio 2016 LA NUOVA VENEZIA



Un decalogo per farsi sentire, con problemi ma anche proposte. Ieri pomeriggio nella Sala San Leonardo l'Associazione Architetti Veneziani, formata da 45 architetti, ha presentato per i suoi 25 anni di vita, una lista di temi che chiedono con urgenza di essere affrontati. Tra le priorità, esposte agli assessori De Martin e Simone Venturini e al soprintendente Francesco Trovò, quella di ripopolare la città, di incentivare il lavoro, di favorire la maestranza locale e di semplificare le norme, il tutto tenendo presente dell'architettura particolare della città. Le regole sono infatti spesso troppo obsolete, tanto da costringere chi vuole fare degli interventi a doversi pagare un avvocato, onde evitare di cadere vittima di grovigli giuridici soggetti a interpretazioni. Si chiedono quindi norme proscrittive e non prescrittive. Sempre parlando di regole, il punto 4 sul contemporaneo fa una richiesta specifica. L'associazione chiede che venga creato uno Urban Center che scriva e promuova i concorsi pensando al bene della città. Nel documento viene infatti sottolineato come molti interventi importanti siano stati fatti senza gare di progettazione, come i pontili Actv del Lido o la pensilina del tram di Piazzale Roma. «Troppi concorsi pubblici sono stati affondati da decisioni unilaterali» si legge nel decalogo «come il progetto di Jeremy Dixon nel 1991 o quello di Rafael Moneo per la Mostra del Cinema, ma per contro sono stati realizzate strutture molto più impattanti come l'Ex Enel in zona Malcanton o l'Inps di Piazzale Roma, i palazzi Siae e Regione in Riva di Biasio». Gli architetti hanno presentato problematiche collegate allo spazio del singolo e a quello pubblico. Le indicazioni sono molto concrete. Per esempio, imporre degli oneri di urbanizzazione elevata per chi vuole cambiare la destinazione d'uso di un immobile, potrebbe portare a disincentivare il proliferare di appartamenti turistici. Oppure, attualmente il cittadino paga la depurazione delle acque reflue degli scarichi, perché allora non sottolineare quella quota della bolletta e destinarla alla manutenzione urbana del sistema fognario? La segnalazione nasce da una riflessione sulla quantità di cemento utilizzato per realizzare depuratori nel sottosuolo e dalla quantità di materiale inquinante come i detersivi che incidono sulla laguna. La proposta è anche quella di recuperare i vecchi collettori fognari. Non è mancato un riferimento all'Arsenale, uno spazio che gli architetti vorrebbero vedere più vivo, oltre a chiedere che venga coinvolta la città per pensare al suo futuro. L'idea dell'associazione è quella di destinare una parte per riutilizzare tutto quel materiale (legni dismessi, mattoni, pietre, tegole, elementi metallici, porte finestre), creando una scuola edile stabile. Nel corso dell'incontro si è parlato anche del degrado urbano e della Veniceland, ipotizzando che una gestione dei flussi controllata con formule e agevolazioni prestabilite, potrebbe essere la soluzione. Sul degrado è intervenuto Trovò, dicendo che da poco la Soprintendenza visiona - senza il passaggio con il Comune - le richieste di occupazione del suolo pubblico per velocizzare le pratiche, ma che non ha i mezzi per intervenire sui prodotti messi in vendita la cui decisione passa al Comune che rilascia le autorizzazioni. Vera Mantengoli



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news