LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Errori e domande impossibili nei quiz del concorso per 500 funzionari dei Beni Culturali. Eccone un florilegio
Massimo Mattioli
mercoledì, 20 luglio 2016 · 0



Polemiche sulla scelta di una modalità che premia il nozionismo piuttosto che la capacità di analisi e di critica. E poi i quiz sono pieni di strafalcioni



“Come è denominato il complesso delle più grandi Terme della Roma antica costruito tra il 298 e il 300 d.C. e costituente oggi una delle sedi del Museo Nazionale Romano?”. Risposte possibili: “A Terme di Diocleziano, B Terme di Stigliano, C Terme di Saturnia”. Vi sembra una domanda dadaista, talmente stupida da non poter essere proposta nemmeno da uno dei tanti giochi a quiz che fanno la fortuna preserale della tv? Forse avete ragione: eppure con una risposta esatta qualcuno potrebbe vincere un posto da funzionario dei Beni Culturali.
Stando al tam tam che si sta moltiplicando in rete, è questo uno dei 4600 quesiti a risposta multipla fra i quali saranno estratti gli 80 sottoposti ai 19.479 candidati per il concorso che immetterà 500 nuovi funzionari nei ranghi dell’amministrazione del Ministero dei beni culturali. Un quiz: e già sull’utilizzo di questa modalità per valutare candidati ai quali vengono richiesti titoli molto esclusivi, si sono scatenate le polemiche. Si premia il nozionismo, piuttosto che la capacità di analisi e di critica.

DOMANDE BASATE SU WIKIPEDIA
Ma una volta accettata la prassi, che almeno la compilazione delle domande sia rigorosa! E invece emergono errori marchiani: alcuni li è andati a scovare Emergenza cultura, soggetto nato da un gruppo di associazioni e professionisti dei beni culturali in posizione critica con le politiche culturali del Governo Renzi e del ministro Franceschini. Qualche esempio? Si chiede di specificare se “I banchi lignei (plutei) della Biblioteca michelangiolesca a Firenze furono realizzati da: a. Giorgio Vasari; b. Baccio Bandinelli; c. Giovanni Battista Tasso e Antonio di Marco di Giano, detto il Carota”. Ma nessuna delle tre risposte è giusta, visto che, a detta di Vasari, furono fatti dagli intagliatori Giovan Battista del Cinque e Ciapino.
Altra perla: “La statua bronzea del pugilatore conservata al Museo Nazionale Romano è firmata da un artista greco. Quale? a. Polidoros; b. Apollonios; c. Atenodoros”. Altro errore: il Pugile non solo non è firmato, ma non è mai nemmeno stato attribuito con certezza ad alcun autore. Ma la sublimazione arriva con la domanda incentrata sui Bronzi di Riace, quando all’interrogativo su quale sia il materiale con il quale vennero realizzati, le risposte proposte sono: “a: In marmo; b: In legno; c: In bronzo“. E sui social network impazzano le segnalazioni di errori o scelte discutibili nei quesiti e nelle risposte, che qualcuno avrebbe addirittura scoperto essere stati tratti da Wikipedia. La preselezione si svolgerà dal 26 luglio al 4 agosto: magari le commissioni ammetteranno che i candidati si portino in aula amuleti o altri portafortuna…

– Massimo Mattioli

http://www.artribune.com/2016/07/concorso-500-posti-funzionario-ministero-beni-culturali-errori-strafalcioni-domande-quiz/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news