LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Predappio. Il museo del fascismo? Va ai partigiani
Pierpaolo Velon
Corriere di Bologna 20/7/2016

LIstituto Parri curer lesposizione di Predappio. Comitato scientifico internazionale

A Predappio, nel paese natale di Benito Mussolini, il Comune vuole organizzare unesposizione permanente sul fascismo. E ha deciso di affidare il progetto allIstituto Parri, il cui nome associato a una lunga storia di difesa pubblica della Resistenza.

Per capire la Resistenza bisogna capire come il nostro Paese sia stato preda del fascismo, spiega il direttore del Parri Luca Alessandrini. Al progetto lavorer un Comitato scientifico internazionale.

Dopo alcune mostre temporanee lultima dedicata al giovane Mussolini e le ricorrenti polemiche per i gadget fascisti venduti nei negozi del paese (che il Pd regionale vorrebbe mettere fuori legge) Predappio torna a far parlare di s. Nel paese natale di Benito Mussolini, in provincia di Forl-Cesena, il Comune ha deciso di organizzare unesposizione permanente sul fascismo. gi stato scelto il luogo che la ospiter: ledificio dellex Casa del Fascio.

Ma a fare rumore, il nome dellIstituto a cui il Comune ha deciso di affidare il progetto. Si tratta dellIstituto Parri di Bologna, diretto dallo storico Luca Alessandrini. Quando nacque, nel 1963, per iniziativa di un gruppo di intellettuali e di protagonisti della Resistenza, il Parri si proponeva di raccogliere testimonianze e documenti su tutto ci che aveva rappresentato lopposizione alla dittatura. Il valore scientifico dellIstituto, che negli anni ha raccolto un archivio e una biblioteca sterminati sugli eventi che vanno dalla fine della prima guerra mondiale allinizio del secolo successivo, riconosciuto a livello internazionale. Ma in Emilia-Romagna, il nome del Parri anche associato a una lunga storia di militanza e di difesa pubblica della Resistenza.

Per questo, la notizia che il Comune di Predappio abbia affidato proprio al Parri lorganizzazione della mostra ha destato curiosit e stupore. Ma il direttore Alessandrini spiega che la scelta coerente con la storia dellIstituto: Siamo nati nel pieno della guerra fredda da unidea avuta da Ferruccio Parri nel 1949 spiega Alessandrini Parri voleva salvare lesperienza storica dellantifascismo mentre la guerra fredda sembrava fare passare in secondo piano la straordinaria esperienza unitaria della Resistenza.

E poi: Per capire la Resistenza bisogna capire come il nostro Paese sia stato preda del fascismo. La biblioteca del Parri la pi importante in circolazione sul fascismo, abbiamo persino un fondo librario sul nazismo austriaco. Insomma, il Parri pronto ad unaltra sfida: contribuire, con lesposizione sul fascismo, a ricostruire per il grande pubblico una parte spesso rimossa della storia nazionale. Non possiamo ignorare il fatto che il fascismo sia stato un tratto caratteristico del Novecento. Gobetti scriveva che il fascismo stato lautobiografia della nazione. Unidea laica di storiografia che Alessandrini estende alla recente polemica sui gadget fascisti. Tutto in noi si ribella quando vediamo questa ignobile paccottiglia ma impossibile trovare una norma giuridica che assecondi la nostra rabbia senza ledere le libert democratiche. Il problema culturale. Inutile vietare. I primi passi verso lesposizione prevedono ora la nomina di un Comitato scientifico internazionale e di un gruppo di lavoro con competenze museografiche. La mostra coster poco meno di 3 milioni di euro: 2 milioni sono stati chiesti alla Regione, il resto arriva dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forl.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news