LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ASTINO-Il Monastero restituito: la storia, il restauro e le opere ritrovate
Ada Masoero
www.ilgiornaledellarte.com, 22/07/2016

Ad Astino (Bergamo) restaurato il Monastero dopo secoli di degrado
Percorso monumentale di Astino: chiesa del Santo Sepolcro



Il Monastero di Astino, fondato all’inizio del XII secolo da alcuni benedettini vallombrosani guidati dal monaco Bertario, si estende in una valle silenziosa e intatta che si apre a pochi minuti da Bergamo Alta, regalando ai visitatori un affascinante «paesaggio culturale» in cui si sommano natura e cultura, architettura e paesaggio, storia e religione (e, perché no, le prelibatezze gastronomiche del territorio). I secoli e il lungo abbandono avevano però lasciato segni pesanti sul complesso monumentale che, acquisito da Fondazione Mia-Congregazione della Misericordia Maggiore di Bergamo, socio unico di Val d’Astino srl, è oggetto da anni di un impegnativo restauro (cfr GdA n. 299, giugno 2010), ormai avanzato.
Per presentarne gli ultimi risultati e riproporre le opere d’arte di proprietà del monastero riemerse di recente dopo secoli di dispersione e degrado e ora restaurate da Franco Blumer, Studio Restauri Formica e Antonio Zaccaria, nel complesso del Santo Sepolcro in Astino è stato realizzato un nuovo percorso di visita al monumento ed è stata allestita la mostra«Il Monastero restituito 2016» (aperta fino al 31 ottobre), voluta dalla Fondazione e ideata e curata da Alessandra Civai, che ha ricollocato nelle sedi originarie dipinti di Antonio Cifrondi e Marcantonio Cesareo e del senese Pietro Sorri, oltre ai frammenti ritrovati di un «Compianto» in terracotta del 1500 circa, e al «Reliquiario di san Giovanni Gualberto», 1685 circa, d’argento. Tutti, come anche il percorso monumentale nella chiesa del Santo Sepolcro e nel monastero, sono commentati da dispositivi tecnologici come il video con effetti 3D «Raccontami di Astino», a cura di Adriano Merigo, e «docce sonore» che diffondono audio evocativi nei quali la «voce» di un antico monaco parla delle opere esposte e della loro storia.
Come spiega Alessandra Civai, «la mostra è frutto di una ricerca sugli antichi inventari e del loro confronto con lo stato attuale. In passato, poiché il complesso era stato abbandonato dopo le soppressioni napoleoniche, molte opere scomparvero poi, quando di recente si è riacceso l’interesse intorno al monastero, alcuni dipinti sono stati restituiti in forma anonima nel 2013, uno è stato donato da privati alla Diocesi di Bergamo per la ricollocazione al monastero. Altre opere erano conservate presso il Comune di Bergamo, che le ha concesse in comodato. La nostra speranza è che questa mostra stimoli la donazione di altre opere scomparse, per poterle ricollocare là dove si trovavano in passato e ricomporre quanto più possibile l’integrità storica dell’edificio». La mostra è corredata da una guida a stampa, bilingue come l’intera didattica del museo. È stata poi approntata (da Fondazione Mia con l’Orto Botanico di Bergamo e il Parco dei Colli) la app bilingue «Astino arte natura agricoltura», a cura di Smilevisit con il contributo di Regione Lombardia, che accompagna la visita dell’intero comprensorio del monastero e della sua valle, includendo i colli a ovest di Bergamo, in sette itinerari a tema dedicati all’arte, all’agricoltura sostenibile, allo sport nella natura e altro.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news