LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO. L'ira del governo: no a eventi doppione
Sara Strippoli
28 luglio 2016 LA REPUBBLICA

Si rischia di replicare nel mondo dell'editoria quello che è accaduto nel cinema, con la mostra di Venezia doppiata da quella di Roma. Dario Franceschini è irritato, prefigura una situazione pasticciata con due saloni che si indeboliscono a vicenda. Nei giorni scorsi aveva detto e ripetuto che il ministero dei Beni culturali avrebbe continuato a sostenere Torino dove il minsitero ha investito impegno e risorse. Il suo appello è caduto nel vuoto. A dispetto del patto istituzionale in difesa del Salone di Torino siglato con la sindaca Chiara Appendino, con il suo predecesssore Piero Fassino e il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino. Quel patto non è servito. Nella sede dell'Aie a Milano si scrollano di dosso l'eco di rabbia e malumori: «Mi spiace leggere certe dichiarazioni. Io so cosa ci siamo detti con il ministro», dice il presidente Federico Motta.

Sulla scelta di abbandonare Torino per andare a Milano hanno pesato passato e presente. Inutili gli appelli alla collaborazione del sindaco di Milano Giuseppe Sala, vane le controproposte torinesi. Il fastidio nei confronti dei torinesi nei giorni è cresciuto invece di affievolirsi. L'irritazione può aver trovato un ultimo appiglio con la doppia inchiesta: quella di peculato che ha coinvolto l'inamovibile patron di sempre Rolando Picchioni e l'ultima, scoppiata proprio nel giorno del consiglio generale del 12 luglio, sulla turbativa d'asta per l'assegnazione della gestione del Salone al Lingotto. Ma è solo un piccolo tassello. Gli errori del passato avevano già lasciato un segno, il rinnovo di un anno a Picchioni ed Ernesto Ferrero nonostante fosse chiaro a tutti che era necessaria una nuova formula. Poi la scelta di una presidenza affidata a Giovanna Milella che avrebbe dovuto collaborare con la direttrice Giulia Cogoli, il volto nuovo, la donna che aveva portato al successo il Festival di Sarzana. Peccato che già dopo pochi giorni le posizioni fossero apparse inconciliabili. Cogoli ha lasciato ancora prima della nomina e a salvare l'edizione del 2016 è tornato Ernesto Ferrero. Una soluzione raffazzonata, i conti che non tornano, il deficit da risanare, i tagli e i compromessi.

Anche il presente politico di Torino ha avuto un ruolo. Fino a che a guidare la città era stato un uomo di grandi relazioni come Piero Fassino, un po' di imbarazzo a creare lo strappo era rimasto. Ma un'amministrazione guidata da una sindaca grillina, per quanto rapida Chiara Appendino sia stata a chiudere un'intesa con Gl Events per il Lingotto, ha certo contribuito ad annullare ogni remora. Le posizioni dei 5 Stelle a Bruxelles per la riforma del copyright, si sa, nella sede di Aie non piacciono. Anche la tariffa dimezzata per l'affitto del Lingotto ha fatto innervorsire: perché per anni si è pagato un canone sei volte superiore a quello che adesso offre la Fiera di Rho?

Nulla da fare, dunque. La riunione è finita con 17 voti favorevoli, 8 astenuti e 7 contrari. Una vittoria di stretta misura, nervosismi e malumori. Fra chi ha votato per il progetto torinese nomi di peso come Feltrinelli. Gli editori scolastici si sono dimostrati i più scettici e in gran parte hanno votato per Torino o si sono astenuti. Fra i fan del Salone torinese anche l'ex-presidente Aie Marco Polillo, Marcos y Marcos, Carlo Gallucci editore, il vicepresidente del gruppo "Educativo" Gianni Cicognani di Principato, Piero Manni editori, la casa editrice Sei. Carlo Gallucci commenta amareggiato: «È prevalsa l'irragionevolezza. Una vittoria ai rigori».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news