LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le istruzioni che il MARTA può suggerire al premier
Maddalena Tulanti
Corriere del Mezzogiorno - Bari 29/7/2016

Chi gli sta vicino dice che a Renzi la città dei due mari piace proprio tanto. E che della sua salvezza ne sta facendo un punto di orgoglio. D’altronde è impossibile restare insensibili al fascino di Taranto, Ilva compresa. Ricordate? Vendola propose ai pugliesi di “adottarla”, un modo affettuoso del governatore affabulatore per dire che la città era fra le priorità della sua agenda. Non che sia andata benissimo dopo quella dimostrazione di affetto, anzi.
Il tracollo dell’Ilva ha trascinato la città in una terra di nessuno dalla quale non riesce a uscire. L’impressione è che essa sia in attesa. Non necessariamente di una tragedia, ma del destino sì. Siamo al bivio giusto, si può prendere la strada del nulla, quella che tante volte abbiamo percorso alle nostre latitudini; e quella che porta da qualche parte, possibilmente in un tempo e luogo migliori. La presenza di Renzi non è indifferente in questa decisione. E noi che sogniamo molto confidiamo che il premier riceva un grande aiuto proprio al MarTa. Lo immaginiamo mentre si ferma davanti alla Tomba dell’Atleta o allo Zeus di Ugento, oppure davanti a Persefone, prima o dopo aver ammirato gli Ori di Taranto. E riceva “istruzioni”. Il passato può dare dritte giuste, soprattutto quando è maestoso come quello dell’antica capitale della Magna Grecia. Ma comunque vada, il MarTa ha ora la possibilità di spiccare il volo. Tutte le sale saranno aperte al pubblico dopo quindici anni di lavori e dal piano terra al secondo piano, passando per l’ammezzato e il primo, sarà un viaggio nel tempo per i pugliesi. Certo, il Museo Archeologico di Taranto ne deve fare di strada. Il numero di visitatori è ancora al di sotto di quanto meriti, 55 mila l’anno scorso, niente a che vedere con i 364 mila di quello di Napoli, oppure con i 700 mila del Museo Egizio di Torino se non con gli stessi 95 mila del vicino Castello Aragonese, sempre a Taranto. Ma l’inaugurazione di oggi alla presenza di tale prestigioso ospite fa sperare che sia maturato il tempo per un’accelerazione. Perché la partecipazione di Renzi all’evento viene letta dagli ottimisti come un segnale importante dell’impegno che il governo vuole riservare ai siti culturali del Mezzogiorno, al netto delle faide interne al partito di maggioranza sulle quali per un giorno vale la pena di astenersi dai commenti. Il premier , infatti, inaugura il Marta dopo aver battezzato l’apertura delle sei Domus restaurate a Pompei e il Museo dei Bronzi a Reggio Calabria. Il Sud della bellezza, una volta tanto.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news