LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, riapre il Corridoio Vasariano: visite "blindate" fino a novembre
di GAIA RAU
09 agosto 2016 La Repubblica

Il camminamento sopraelevato tra Uffizi e Palazzo Pitti era stato chiuso l'11 luglio in seguito all'esposto di un sindacalista. Come avviene negli aerei prima del volo, all'inizio della visita saranno fornite istruzioni sulle norme di sicurezza da rispettare

Riapre per quattro mesi il Corridoio Vasariano, il celebre camminamento sopraelevato che collega gli Uffizi a Palazzo Pitti, sede espositiva della collezione di autoritratti della Galleria, che era stato chiuso per ragioni di sicurezza lo scorso 11 luglio dopo un esposto presentato dal sindacato Conf.Sal-Unsa Beni culturali. In seguito al piano di emergenza presentato dalla direzione del museo, il comando provinciale dei vigili del fuoco ha temporaneamente autorizzato l'uso limitato e "blindato" del Corridoio fino alla fine di novembre.In particolare, data l'assenza di uscite di emergenza tra i due ingressi, le visite dovranno essere sottoposte a una serie di vincoli tassativi, in modo da diminuire il rischio per i visitatori e i lavoratori.

Tra i punti salienti, la previsione di un numero massimo di 22 persone per gruppo, inclusi gli accompagnatori, tra cui due unità che abbiano subito una specifica formazione antincendio per i casi di rischio elevato. La compresenza massimale all'interno del Corridoio non dovrà superare le 88 persone, incluso il personale interno, e sarà limitata a visitatori che non abbiano difficoltà motorie. Come avviene negli aerei prima del volo, all'inizio della visita saranno inoltre fornite istruzioni sulle norme di sicurezza, sul percorso, che dovrà essere unidirezionale, e sui comportamenti in caso di emergenza. Sarà anche assicurato il contatto continuo via radio tra gli accompagnatori e la stanza di controllo del museo, con diretta comunicazione con vigili del fuoco e le unità presenti nel Corridoio, per ordinare l'immediata evacuazione in caso di allarme proveniente dal sistema antincendio.

Si prevede che - seguendo questi obblighi - un numero limitato di visite al Corridoio possa iniziare a svolgersi già nelle prossime settimane, una volta definita nei dettagli la logistica. “Siamo estremamente grati al comando provinciale di Firenze dei vigili del fuoco per l’ottimo lavoro svolto, e per la velocità con la quale hanno esaminato la nostra richiesta nel periodo estivo – commenta il direttore del museo, Eike Schmidt -. Ora per la prima volta le visite straordinarie a questo luogo magico nella città di Firenze sono autorizzate dai vigili del fuoco, come previsto dalla legge. Si tratta necessariamente di un permesso temporaneo, che nella migliore delle ipotesi darà l’opportunità di accedere al Vasariano a meno dell'1% dei visitatori delle Gallerie degli Uffizi. Purtroppo dovranno essere esclusi i portatori di disabilità motorie, per gli oggettivi problemi di sicurezza che tuttavia saranno affrontati durante i lavori già in programma a partire da quest'inverno. L’arte è di tutti, e tutti hanno il diritto di visitare i luoghi di cultura, senza ombra di pericolo e con tutta la serenità che si può umanamente provvedere nello svolgimento della visita".

A partire da novembre, cominceranno poi i lavori per l'annunciato trasloco dei dipinti dal Corridoio, che dureranno all'incirca un anno. Intenzione di Schmidt è infatti quella di trasferire gli autoritratti oggi esposti nel Vasariano in un altro ambiente della Galleria, rendendo così il camminamento accessibile a tutti.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news