LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Zero cantieri della cultura in Fvg, l’Ance: occasione perduta
09 agosto 2016 IL MESSAGGERO VENETO



Il Friuli Venezia Giulia tagliato fuori dal riparto del Mibact per 75 interventi. Comar: era ossigeno per l’edilizia. Torrenti: a noi 50 milioni per Porto vecchio di Maurizio Cescon
Tags



UDINE. Zero cantieri della cultura. Il Friuli Venezia Giulia, assieme a pochissime altre regioni, resta a bocca asciutta: nessuno dei 120 milioni stanziati nella legge di Stabilità per 75 interventi di conservazione, manutenzione o restauro del patrimonio culturale arriveranno dalle nostre parti.

Il decreto attuativo è stato firmato dai ministri Franceschini e Delrio pochi giorni fa e la notizia ha messo di cattivo umore i vertici regionali dell’Ance, l’associazione dei costruttori, che ha visto evaporare un’occasione per dare lavoro a qualche azienda del settore, il più colpito dalla crisi, quello che con più fatica tenta di risollevarsi.

«Siamo rimasti a secco e ne prendiamo amaramente atto - dice il presidente Ance Fvg Andrea Comar -. Sarebbe stata una buona opportunità per lavorare, anche perchè la nostra regione ha un ricco patrimonio di beni culturali che ha bisogno di ristrutturazione. Non dimentichiamoci che ogni milione di euro investito in edilizia vale 17 posti diretti, oltre all’indotto. Per la nostra categoria sarebbe stata una boccata d’ossigeno».

Contrariato anche il direttore Ance Fabio Millevoi, che ha esternato il suo disappunto con un post su Facebook, elencando tutti i cantieri distribuiti regione per regione e concludendo con una constatazione tra l’amareggiato e l’ironico.

«Evidentemente al Fvg - si legge nel post di Millevoi - basta la maratona Unesco, unica al mondo, che collega due centri patrimonio dell’Unesco, Cividale e Aquileia, presto tre con Palmanova».

Emilia Romagna e Campania fanno la parte del leone per quanto riguarda i cantieri della cultura finanziati dallo Stato, ma c’è gloria (e lavoro) pure per il minuscolo Molise dove nel paese di Pietrabbondante, in provincia di Isernia, sarà completato il restauro della “domus pubblica” con uno stanziamento da un milioncino di euro tondo tondo.

L’assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti spiega i motivi dell’esclusione e confida comunque in un secondo round di finanziamenti.

«In realtà la partita è molto più ampia - afferma Torrenti -, c’è un miliardo per i beni artistici e architettonici del Paese e noi abbiamo già beneficiato di 50 milioni per il Porto vecchio di Trieste. La Regione aveva fatto richieste per altri interventi, su villa Manin, villa Luisa e Miramare, ma evidentemente a Roma hanno pensato di dare priorità ad altri, visto che noi avevamo già avuto uno stanziamento ingente. Sono in ballo comunque ancora 150 milioni di euro da destinare, speriamo di poter rientrare in questa seconda fase. Penso che ci sia stata anche un po’ di pigrizia, da parte di Comuni ed enti, a segnalare le necessità degli interventi. C’è sempre stata
l’abitudine a chiedere soldi solo alla Regione, invece adesso i fondi dello Stato o quelli europei sono molto importanti, mentre la Regione ha meno risorse di un tempo. I sindaci dovrebbero saperlo e agire di conseguenza, bussando alla porta del Governo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news