LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bolzano. Ötzi nella Civica, trasloco «caro». Un milione per spostare la camera
Marco Angelucci
Corriere dell'Alto Adige 14/8/2016

Fa discutere la proposta del sindaco. Samadelli: «Tecnologia delicatissima»

BOLZANO. Spostare Ötzi costa almeno un milione di euro. «Solo per la realizzazione della sua stanzetta» sorride Marco Samadelli, ricercatore del centro di mummiologia dell’Eurac e responsabile dell’impianto di conservazione dell’uomo del Similaun. Parole che invitano a fare i conti con la realtà. Ovvero che qualunque intervento su Ötzi si rivelerà costosissimo.

A lanciare la proposta di spostare la mummia del Similaun è stato il primo cittadino Renzo Caramaschi secondo cui il luogo ideale sarebbe l’attuale biblioteca civica. In questo modo museo archeologico e civico si ritroverebbero nello stesso isolato e sarebbero visitabili con un unico biglietto. Una mossa, quella del sindaco, mirata ad evitare che lo storico palazzo razionalista che ospita la civica diventi un centro commerciale ma anche a valorizzare il museo comunale che, oltre ad essere poco frequentato, ha ancora quintali di opere sepolte negli scantinati. Giusto di fronte invece Ötzi viene visitato da decine di migliaia di persone ogni anno e, come ha più volte sottolineato la direttrice Angelika Fleckinger, gli spazi del museo non sono più adatti a far fronte ad un simile flusso. Il trasloco converrebbe a tutti e due. E molto probabilmente converrebbe anche al proprietario della civica, ovvero il costruttore bolzanino Pietro Tosolini. Il piano terra che una volta ospitava il pub Sugar Reef è vuoto ormai da anni mentre, ai piani alti, la biblioteca nel giro di qualche anno si trasferirà nel nuovo polo trilingue all’ex Pascoli. Il nuovo inquilino potrebbe essere proprio l’uomo del Similaun.

«Tecnicamente tutto si può fare. E dunque anche spostare la mummia di Ötzi. L’importante — spiega Samadelli dal Perù dove si trova per un congresso internazionale sulla conservazione delle mummie — è avere i soldi a disposizione. La camera dove viene conservata la mummia è costata almeno un milione di euro con materiali di 20 anni fa. Oggi ci sono tecnologie più sofisticate e la spesa sarebbe senza dubbio maggiore».

Sono 18 anni che Smadelli monitora costantemente la «cameretta» di Ötzi. Un gioiello di tecnologia che conserva la mummia ad una temperatura costante di -6 gradi con il 98% di umidità. Pressione atmosferica, composizione dell’aria e peso corporeo sono monitorate in tempo reale. Per evitare che il corpo di Ötzi subisca un totale essiccamento, le pareti della cella sono state rivestite con piastrelle di ghiaccio. Trasferire tutto questo richiede un lavoro delicatissimo. Il rischio di danneggiare la mummia è dietro l’angolo.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news