LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Capalbio. «Ma con la Tirrenica lui svende il paesaggio»
Claudio Bozza
Corriere fiorentino 17/8/2016

«Sì all’accoglienza dei profughi, ma Rossi sbaglia a unire questo tema alla Tirrenica. Fare l’autostrada vuol dire spaccare il paesaggio della Maremma e svenderlo ai privati». Furio Colombo, ex direttore de l’Unità e capalbiese d’adozione, risponde così al governatore.


«Unire la questione dei profughi con quella della Tirrenica è capzioso da parte di Enrico Rossi. Perché se accogliere i profughi è un dovere sacrosanto, non lo è altrettanto svendere ai privati di Autostrade uno dei territori più belli al mondo per trarne profitto». Furio Colombo, scuola Pci, già direttore de l’Unità , senatore ribelle nel Partito democratico, ma soprattutto residente di Capalbio, replica così al j’accuse del governatore toscano Rossi via Facebook.

Furio Colombo, il governatore della Toscana ce l’ha con gli intellettuali ex comunisti che dicono «no» a tutto. Si sente chiamato in causa?

«Ho avuto stima di Rossi, a parte il dissenso continuo sulla nuova autostrada. Dicendo sì all’accoglienza dei migranti si fa l’interesse di tutti, mentre dire sì alla Tirrenica si fa l’interesse di alcuni. Detto questo, io non mi sento affatto chiamato in causa. E poi gli intellettuali e la sinistra radical chic di Capalbio sono un’invenzione giornalistica di ormai vent’anni fa».

Però il sindaco di Capalbio, per usare un’eufemismo, non sta certo facendo i salti di gioia...

«Bisogna dire sì all’accoglienza, senza esitazioni. E lo dico con la convinzione di un signore di 85 anni, che da bambino scappava da una parte all’altra, sperando di non incappare in un posto di blocco durante le persecuzioni razziali, perché mi sarebbe costato la vita (Colombo è di famiglia ebraica, ndr )».

Ma lei, senatore, sarebbe disponibile ad ospitare uno o più migranti a casa sua a Capalbio?

«Mi dicano che è necessario e si fa. Anche io da bambino, durante le fughe, sono stato a casa d’altri, altrimenti non sarei qui oggi a parlare con lei. E poi sappiamo benissimo che a Capalbio ci sono due grandi edifici rimessi a nuovo e lasciati vuoti: uno è l’ex Dogana pontificia e l’altra a Macchiatonda».

A Capalbio, però, molti tra residenti e turisti sono contrari all’arrivo dei profughi: il 25 agosto faranno pure una manifestazione...

«Se sto parlando a nome di tanti? Spero di sì. Sul fronte dell’accoglienza non so quanti la pensino come me, mentre sulla Tirrenica sono certo: qua non la vuole nessuno».

La Tirrenica ha fatto passi avanti dal punto di vista burocratico e dei finanziamenti statali, ma ancora niente ruspe. Crede che i residenti della Maremma riusciranno a fermare anche il progetto del governo in versione più light?

«Io spero vivamente di sì. Con quei soldi potrebbero costruire un bellissimo villaggio per l’accoglienza».

Ma allora come si possono conciliare ambiente e sviluppo, tutela del paesaggio e sensibilità sociale?

«Non c’è bisogno di conciliarli. Bisogna occuparsi tutti della solidarietà sociale, mentre in questo territorio la parola “sviluppo” va sostituita con “accurata e affettuosa manutenzione del paesaggio”. Non c’è niente da sviluppare, questo è uno dei posti più belli del mondo. Perché spaccare in mezzo un paesaggio così bello con un’autostrada? Costruiscano piuttosto sovrapassaggi e sottopassaggi, così l’Aurelia sarà più sicura».

Crede che il governatore Rossi abbia qualche chance di battere Renzi al prossimo congresso del Pd?

«È difficile rispondere: io il Pd lo osservo con attenzione e apprensione, ma da lontano, come persona che si considera di sinistra. Rossi ha fatto un buon lavoro, se la può giocare. Ma stia alla larga da Autostrade».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news