LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SETTIS - «Vogliono cambiare la Costituzione perché protegge i diritti»
Francesco Rossi
18 agosto 2016 IL TIRRENO



VENTURINA Il professor Salvatore Settis ha richiamato un pubblico notevole nella zona pedonale con l'incontro pubblico sul tema della riforma costituzionale. L'incontro, organizzato dalla lista civica Comune dei cittadini, doveva consistere in un'intervista da parte di Silvia Truzzi, giornalista del Fatto Quotidiano, al professore sulle ragioni per votare no al referendum costituzionale. In realtà, visto che entrambi hanno scritto un libro sull'argomento (il professor Settis "Costituzione: perché attuarla è meglio che cambiarla", la giornalista Truzzi, insieme a Marco Travaglio, "Perché No. Tutto quello che bisogna sapere sul referendum"), ognuno ha usato il proprio spazio per criticare il progetto di cambiamento della Costituzione. Secondo Settis, un progetto di modifica della legge fondamentale deve essere opera esclusiva del Parlamento, espressione della sovranità popolare, con il governo che si limita a prendere atto di quanto deciso, mentre nel caso attuale ci si troverebbe di fronte a una riforma scritta direttamente da Matteo Renzi e Maria Elena Boschi. Si passerebbe, secondo Truzzi, da un testo normativo di significato chiaro a un altro di tipo tecnocratico, simile «ad un libretto di istruzioni sul funzionamento di un elettrodomestico». Critiche congiunte sono piovute sulla riforma del Senato, che non eliminerebbe il bicameralismo, in quanto la Camera Alta, non elettiva e con componenti degli enti locali, sarebbe chiamata a pronunciarsi in 23 materie e poi in tutti i casi di attuazione di leggi dell'Unione europea e nelle materie di competenza regionale. E' stato un incontro di contenuto più politico che tecnico, con il professor Settis che, pur negando di credere a un sistema in cui ci sono pochi attori che decidono le sorti del pianeta, ha di fatto avallato una simile ricostruzione quando ha attribuito a una relazione della società finanziaria J.P.Morgan il primo impulso verso la riforma della Costituzione italiana (che insieme ad altre avrebbe un'eccessiva inclinazione socialista, secondo quella relazione), che doveva consumarsi secondo "il piano A)", in cui alla riforma dell'articolo 81 della Costituzione (pareggio di bilancio) doveva seguire la riforma vera e propria votata dai due terzi del Parlamento, ma che poi, a causa di imprevisti, si sarebbe risolta nel "piano B)", che altri non sarebbe se non il "patto del Nazareno", che avrebbe richiesto però la consultazione popolare. Passando per un attacco al quotidiano Wall Street Journal, colpevole di aver pubblicato la relazione di J.P.Morgan, il professor Settis ha detto che «quello che sta accadendo è un fenomeno mondiale, in cui si ha concentrazione della ricchezza e pauperizzazione, con centralità della finanza, cioè denaro che produce altro denaro». Perché si vogliono togliere le briglie della Costituzione? Perché, secondo Settis, «la Costituzione protegge i diritti».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news