LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il Belpaese questo sconosciuto, un italiano su due non ne conosce le bellezze
Irene Maria Scalise
La Repubblica - Roma 17/8/2016

Il Cenacolo di Leonardo a Firenze e le cascate delle Marmore sulle Alpi. I Nuraghi Sardi sarebbero un dolce prelibato e la Certosa di Pavia un formaggio. Sono solo alcune delle risposte che 4 mila italiani hanno dato in occasione di un sondaggio. E gli uomini sono più ignoranti delle donne.

ROMA - Italia, questa sconosciuta. Un italiano su due non conosce le meraviglie del Belpaese. E non opere d’arte o piccoli paradisi di nicchia. L’ignoranza riguarda le cose più note, quelle per cui milioni di turisti arrivano ogni anno in Italia dopo aver studiato libri, guide e consultato i siti internet.

E noi che abbiamo tutto sotto il naso? Il 52% si dimostra incerto praticamente su tutto. Il 60% non sa dove si trova il Cenacolo di Leonardo (6 su 10 pensano sia a Firenze e non all'interno del Refettorio del convento milanese di Santa Maria delle Grazie), il 56% ignora dove si trova il ponte di Rialto e il 53% non sa collocare le cascate delle Marmore (per il 53% sarebbero sulle Alpi). Non solo. Il 48% considera i Nuraghi Sardi un dolce, la Certosa di Pavia per il 42% è un formaggio e la Valle dei Templi per il 39% si trova in Egitto mentre per il 35% il Parco del Valentino è a Roma.

Sembra una barzelletta e invece è la realtà. La fotografia di un paese che non si conosce arriva quasi per caso. La Sanpellegrino decidono d’indire un concorso “Vinci le meraviglie d’Italia” e intervistano 4 mila persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Apriti cielo: l’Italia questa sconosciuta. Il 56% degli uomini hanno spudoratamente ammesso le proprie lacune sia sul patrimonio culturale che sulle località turistiche. Se la cavano (relativamente) meglio mogli e fidanzate: solo il 48% dichiara di avere scarse conoscenze.

Ecco qualche altro tragico esempio rivelato dalla ricerca. I sassi di Matera, dal 1993 patrimonio dell'umanità dall'Unesco, per il 51% degli italiani sarebbero in realtà delle semplici conformazioni rocciose particolari, mentre si tratta di veri e propri insediamenti urbani ricavati nelle rocce. Per non parlare di Marechiaro di Napoli, che per il 47% degli italiani rappresenta il soprannome dato dai tifosi partenopei al centrocampista slovacco degli azzurri Marek Hamsik. Chiudono la classifica degli errori i famosi Trulli, note costruzioni coniche tipiche della località di Alberobello in provincia di Bari che il 21% di intervistati associa solo all’ex pilota di Formula 1, l’omonimo Jarno Trulli, che ha disputato oltre 250 GP in carriera.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news