LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - San Pietro e Paolo, via al restauro dell’antico campanile
di Roberto Riu
20 agosto 2016 IL TIRRENO

L’intervento di risanamento alla chiesa ottocentesca è seguito dalla Soprintendenza

LIVORNO. Sono iniziati gli interventi di restauro e risanamento conservativo del campanile della ottocentesca chiesa dei santi Pietro e Paolo, affacciata sull’omonima piazza. I lavori,sotto l’egida della Soprintendenza di Pisa avvalendosi dei finanziamenti provenienti dall’8 per mille, e che interessano anche il prospetto sottostante al campanile, sono stati affidati a una ditta specializzata di Ponsacco.

La costruzione della chiesa, intitolata ai santi Pietro e Paolo ed a santa Maria Maddalena, venne iniziata nel 1829 su disegno dell’architetto fiorentino Luigi de Cambray-Digny, (direttore delle Regie Fabbriche granducali) che fu autore anche della riconfigurazione urbanistica dell’area circostante e prossima al Fosso Reale. In tale contesto si colloca anche l’attiguo istituto di Santa Maria Maddalena fondato, così come la Congregazione delle Figlie del Crocifisso, dal sacerdote livornese don Giovanni Battista Quilici (in via di beatificazione e proclamato venerabile da papa Francesco il 3 marzo 2016). Lo stesso Quilici nel 1837 divenne anche il primo parroco della chiesa, allora da poco terminata.

La realizzazione della nuova chiesa si colloca nell’ambito dei vari edifici sacri innalzati a Livorno in epoca lorenese durante il complessivo riassetto della nostra città, che avviato nella prima metà dell’800, facendola diventare un immenso cantiere edilizio. Oltre alle Mura Leopoldine, ai nuovi cimiteri suburbani, ai grandi impianti idrici cittadini (come il Cisternone), alla stazione ferroviaria ed a diversi teatri, è infatti di quegli anni la costruzione delle chiese di San Benedetto, di Sant’Andrea, di San Giuseppe, di San Simone apostolo (all’Ardenza) e di Santa Maria del
Soccorso. Impostata a croce latina con una unica navata la chiesa, in cui troviamo elementi neoclassici e rinascimentali, ha la facciata caratterizzata da un portico sormontato da una finestra semicircolare, mentre all'interno gli altari laterali sono racchiusi da ampie arcate a tutto sesto.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news