LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un piano straordinario per la cultura. Ecco gli obiettivi di Renzi a Ventotene
Marco Galluzzo
Corriere della Sera 21/8/2016

Il progetto dovrebbe essere coperto dal programma di investimenti di Juncker

ROMA. Si va dai tempi della Brexit, con Parigi e Roma che hanno fretta di accompagnare Londra alla porta (e Berlino che invece tollera un check-out ritardato) a un ripensamento della governance della Ue, dei meccanismi di funzionamento dei Consigli europei. Dal lancio di un mega programma Erasmus ai primi esperimenti di una futuribile unione militare, sino alla proposta forse più innovativa: un piano straordinario per il recupero dei luoghi di cultura europei, un piano che sia fuori dalle strettoie del patto di Stabilità e dentro un ripensamento del programma di investimenti elaborato da Jean-Claude Juncker.
L’agenda del premier

Nelle intenzioni di Matteo Renzi non potrebbe esserci un’agenda più ambiziosa. L’Europa è in crisi, la Gran Bretagna la sta lasciando, i tre leader più in vista dell’Unione trascorreranno insieme cinque ore, quasi interamente in navigazione, sull’incrociatore Garibaldi. Una breve tappa a Ventotene, lunedì pomeriggio, per rendere omaggio alla memoria di Altiero Spinelli, insieme agli spostamenti in elicottero, nel golfo di Napoli, renderanno il vertice fra il presidente del Consiglio, la cancelliera Angela Merkel e il presidente francese François Hollande anche scenograficamente senza precedenti.

Gli incontri di lunedì hanno il compito di dare indicazioni, su come rilanciare la Ue, agli altri 23 Stati che a settembre saranno riuniti a Bratislava per un Consiglio europeo informale. Quanto gli appuntamenti di Ventotene e della Garibaldi saranno in questo senso produttivi lo sapremo nei prossimi giorni, ma di certo la carne al fuoco è tantissima, e riguarda anche direttamente l’Italia. Per discutere di cultura, crescita economica, sicurezza, giovani, difesa comune, intelligence, migrazione, bilancio comunitario, servizio civile europeo, il vertice vero si terrà a cena, nei saloni della Garibaldi, dopo l’incontro con i giornalisti.
Il bilancio della Ue

Renzi è a caccia di una ristrutturazione del bilancio della Ue, che sia in grado di liberare più risorse per il Migration compact, lanciato proprio da Roma; più risorse per la crescita e gli investimenti (punto più difficile e sul quale sono previste le maggiori divergenze con la Merkel), per progetti di rilancio dello spirito europeo (Erasmus e servizio civile continentale).

Su molti punti Parigi, Berlino e Roma sono vicini, su altri meno: l’obiettivo della nostra diplomazia è riuscire a produrre dei cambiamenti concreti nelle politiche europee che possano essere presentati insieme alle celebrazioni, altamente simboliche, del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, nel marzo del prossimo anno.
La sicurezza

In tema di sicurezza è condiviso al momento un embrione di percorso fondato sulla mutualizzazione delle risorse, sulla collaborazione, ed eventuale integrazione, di alcuni corpi speciali, sui primi esperimenti di battaglioni comuni di forze armate.

E questo insieme alla possibilità di una maggiore e concreta collaborazione fra i servizi segreti dei tre Paesi, secondo una schema di implementazione dei progetti che sarebbe fondato su blocchi di Paesi che sono d’accordo, senza attendere l’assenso di tutti i Paesi della Ue.
La manovra

A bordo della Garibaldi, che per ora è flagship della missione europea Sophia contro i trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo, è ovviamente previsto che si discuta anche delle prospettive di bilancio del nostro Paese: tutto si lega, e l’ipotesi di una manovra in deficit ulteriore rispetto a quanto finora concordato con Bruxelles sarà argomento che incrocerà gli altri temi in agenda. Ovviamente per Renzi sarà anche una vetrina: il valore diplomatico del vertice, un inedito con questa formula prima di un Consiglio europeo, colloca il nostro Paese in maniera stabile nel gruppo di guida della Ue. In tema di migrazioni, sei mesi fa, siamo riusciti a suggerire un’agenda alla Commissione europea; il piano straordinario per la cultura, secondo la filosofia renziana che un euro investito nel settore ha ricadute anche in termini di sicurezza e prevenzione, potrebbe costituire un bis.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news