LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scampia, ambientalisti e architetti: tempi brevi per abbattere le Vele
Paolo Cuozzo
Corriere del Mezzogiorno 31/8/2016

NAPOLI. Comune di Napoli e Città metropolitana insieme per cambiare il volto di Scampia. Questo, in sostanza, il senso della delibera approvata dalla giunta de Magistris che si affianca al progetto dell’ente metropolitano. «Il progetto — ha spiegato l’assessore alle Politiche urbane del Comune Carmine Piscopo — prevede l’abbattimento delle Vele A, C e D e il temporaneo utilizzo della Vela B per ospitare i nuclei familiari per poi successivamente destinarla ad accogliere funzioni pubbliche». A Scampia, infatti, secondo i progetti, dovrebbe essere realizzata la sede della Città metropolitana di Napoli che oggi è sistemata nei locali della ex Provincia di Napoli. Il progetto, inoltre, prevede anche «interventi di riqualificazione delle aree esterne, interventi sulle aree di accesso e sulla viabilità del quartiere a nord di Napoli». In particolare, i lavori interesseranno l’asse dei paesi vesuviani, l’asse mediano e la connessione tra lo svincolo di Scampia e viale della Resistenza. Un’opera di rigenerazione e riqualificazione urbana da realizzare attraverso la richiesta di finanziamento al Governo di 18 milioni cui si aggiungono altri 9 milioni a valere sui Fondi Pon-Metro e che, ha concluso Piscopo «rientra in un progetto più ampio che stiamo portando avanti in un tavolo a Roma con il Demanio e Cassa Depositi e Prestitit». Convinto della bontà del progetto l’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia che condivide la scelta del Comune di Napoli di candidare il territorio di Scampia e le zone limitrofe a ricevere i finanziamenti previsti dal bando varato dal Governo «Programma straordinario per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città Metropolitane e dei comuni capoluogo di Provincia» che mette sul piatto 500 milioni di fondi da destinare a centri urbani e città metropolitane. «Se, come ci auguriamo, il Comune di Napoli riuscirà ad ottenere i finanziamenti», ha detto il presidente degli Architetti di Napoli e Provincia Pio Crispino, «si potrà non solo migliorare la qualità della vita di una zona molto degradata, ma anche contribuire al rilancio del settore edile che ancora risente degli effetti della crisi». Per i Verdi, che al Comune sono in maggioranza col sindaco napoletano, abbattere altre tre vele a Scampia ha oltretutto «un valore simbolico». Al tempo stesso, il consigliere regionale, Francesco Borrelli, e quelli comunali Buono e Gaudini «visti i precedenti», chiedono «che tutto sia fatto in tempi brevi» e che, contemporaneamente, «si proceda con i progetti di recupero dell’area per evitare che, dagli abbattimenti, venga fuori altro degrado». «Nel corso degli anni — hanno ricordato — ci sono stati tanti annunci di recupero per Scampia, molti rimasti sulla carta, e il quartiere continua a essere etichettato come un ghetto e conosciuto in Italia e nel Mondo grazie a fiction Gomorra come un rione maledetto, da evitare, senza speranza».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news