LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Da Ponte Milvio al Pantheon, Roma cambia luce
Paolo Conti
Corriere della Sera - Roma 10/10/2016

Nuova illuminazione notturna per i luoghi storici: tra gli altri isola Tiberina, Campidoglio e piazza Navona

Con un gioco di parole si potrebbe dire che, mentre in Campidoglio c’è molto buio intorno alle scelte strategiche della giunta Raggi, qualcuno si occupa della luce. Ma sarebbe troppo facile. Nelle prossime settimane una considerevole fetta della Roma monumentale, quella più nota nel mondo, cambierà volto appena dopo il tramonto. Le notti romane (che hanno fatto la fortuna per esempio di un film come «La Grande Bellezza») avranno più luce, un po’ com’è accaduto con l’operazione Fori Imperiali.

Senza clamori mediatici (e senza nuove indicazioni dal Campidoglio perché si trattava di un progetto avviato da tempo) sta procedendo il piano di Acea Illuminazione Pubblica per la valorizzazione dei principali monumenti romani che si concluderà entro il 2017.

Qualche voce, poi la conferma. Nei prossimi giorni si rimetterà mano all’illuminazione di piazza Navona (la «nuova luce» si è già vista per la scalinata di Trinità de Monti e per piazza del Quirinale). Piazza Navona sarà illuminata da Led con una temperatura di colore 3600K, ovviamente nei lampioni storici. Cambieranno le apparecchiature nelle vie di accesso alla piazza. Sette nuovi proiettori illumineranno la facciata di Sant’Agnese in Agone e un altro grande proiettore si occuperà della cupola. Due nuovi punti luce (sempre Led, alta luminosità e basso consumo) verranno puntati sull’obelisco centrale della Fontana dei Quattro Fiumi. Stesso discorso per la Fontana del Moro e la Fontana del Nettuno, con l’aumento di quattro proiettori a Led ciascuna.

Un piano altrettanto articolato riguarda il Campidoglio. Ci sarà una «illuminazione artistica e d’accento» per palazzo Senatorio, Torre Campanaria, palazzo dei Conservatori, Musei Capitolini, copia della statua di Marco Aurelio, per la scalinata di accesso e per i portici dei palazzi. Ciascun edificio avrà diversi piani di allineamento per non «appiattire» il risultato finale. Poi sarà il turno del Pantheon: una revisione totale delle luci di base che riguarda, come si legge nella relazione, «l’intero impianto architettonico con una illuminazione d’accento che enfatizza alcune parti ed elementi d’arredo architettonico presenti». Verranno sottolineate le superfici verticali e gli elementi di marmo in via della Palombella. La vera novità sarà la nuova illuminazione del piano di calpestio del pronao, ovvero del pavimento: l’obiettivo è restituire l’intero volume del Pantheon a una forte visibilità notturna. Un’altra tappa sarà l’Isola Tiberina: revisione luminosa del perimetro del Fatebenefratelli, cioè quello più visibile dai lungotevere, un nuovo timbro per la facciata di san Bartolomeo all’Isola (intonaco bianco chiaro) e per il campanile (che è invece è in laterizio), nuovi proiettori lineari per sottolineare le bifore e le trifore del campanile, stesso trattamento per le murature esterne della basilica, per il prospetto dell’Ospedale Israelitico e per la facciata e il campanile di San Giovanni Calabita. Infine, nuova visibilità per Ponte Milvio, oggi di notte si vede solo la torretta.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news