LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SERMONETA-Due "perle" dei Lepini diventano Monumento Naturale
Francesco Marzoli
www.latinaoggi.eu, 13/10/2016

E' ufficiale l'istituzione delle aree speciali di Monticchio e della ex cava Petrianni


Si tratta dell'Area sorgiva a ridosso del borgo medievale lepino e del sito dove sono state trovate le impornte dei dinosauri

Con la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio del decreto firmato dal presidente Nicola Zingaretti è ufficiale l’istituzione di due nuovi Monumenti Naturali in provincia di Latina.

Come evidenziato nelle scorse settimane - quando la commissione consiliare permanente diede il via libera all’istituzione dei geositi - si tratta dell’Area sorgiva del Monticchio, a Sermoneta, e della ex cava Petrianni, a Sezze, dove ci sono le famose impronte dei dinosauri.

Un risultato importante che, da qui a breve termine, consentirà ai Comuni lepini di poter puntare su un indotto turistico importante, visto che entrambi i siti sono davvero un unicum sul territorio nazionale.

Una perla sotto alle montagne
Per quanto riguarda l’area del Monticchio, nel decreto firmato da Zingaretti spicca una frase che rende a pieno l’importanza del sito naturale: l’area, scrive il governatore del Lazio “è interessata da un fenomeno di rinaturalizzazione della cava dismessa che si è avviato sulla scorta dell’abbondante presenza d’acqua, con la creazione di ambienti umidi diversificati e di notevole pregio”. Insomma, una zona dalla biodiversità notevole, che ha un’estensione di circa 21 ettari e che, come stabilito dal decreto presidenziale, sarà gestita dal Comune di Sermoneta, che ora dovrà farsi carico di promuovere e realizzare interventi di tipo educativo e che vadano a valorizzare il Monumento Naturale “al fine di favorire la percezione della geodiversità attraverso la fruizione dei geositi da parte della cittadinanza”.

L’impronta della storia
“Superfici calcaree con impronte di dinosauri”. È questo il nome tecnico dato dalla Regione alla ex Cava Petrianni, l’altro sito della provincia di Latina divenuto Monumento Naturale. Si tratta dell’area grande 1,2 ettari e sita nel territorio comunale di Sezze: al suo interno è possibile vedere diverse impronte di dinosauri sauropodi e teropodi. Di conseguenza, il presidente Zingaretti ha evidenziato, nell’istituire l’area “speciale”, come si tratti di “un oggetto geologico posizionato sul territorio che permette di comprendere in maniera particolarmente chiara ed evidente, testimoniandolo oggettivamente, un determinato evento legato alla storia della Terra”.

Anche in questo caso, come per Sermoneta, sarà il Comune a gestire il nuovo Monumento Naturale: gli uffici setini dovranno quindi raccordarsi con le Soprintendenze competenti per territorio, per attivare “le indagini e le azioni di tutela e conservazione dei beni”.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news