LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Riparbella, La Regola ha aperto una nuova struttura ecosostenibile firmata dall'architetto Sergio Scienza
17 ottobre 2016 IL TIRRENO



RIPARBELLA. Una gestazione (permessi, progetti, autorizzazioni) durata sei anni, due di lavoro, più di tre milioni di euro d’investimento per una cantina che conta una superficie di duemila metri quadrati suddivisi su tre piani, uno interrato che accoglie i locali per la vinificazione, la cantina e una barricaia museo; un piano terra destinato all'accoglienza e alla vendita e un primo piano con un salone che guarda con particolare interesse all'enoturismo. Tutto intorno un'ampia zona a verde attrezzato. Colori e materiali naturali: legno, pietra, ghiaia. La cantina, firmata dall’architetto Sergio Scienza con il design dell’architetto d’interni Giorgio Balestri, rispetta i criteri di bioedilizia ed è interamente alimentata con sistemi ecocombustibili.

La nuova cantina della Regola (Foto...
La nuova cantina della Regola (Foto Michele Falorni)

Sono i numeri e la carta d’identità della nuova cantina della Regola, l’azienda vitivinicola di Riparbella di proprietà dei fratelli Luca Nuti e Flavio Nuti, che il 15 ottobre hanno inaugurato la struttura, che si affaccia sulla regionale 206, a due chilometri da Cecina, in località Altagrada, aprendo una tre giorni di festeggiamenti che proseguiranno fino a domani.

Numeri e cuore. Ma i numeri non sono niente senza il cuore. I fratelli Nuti lo hanno ricordato nei loro interventi, dedicando il loro “sogno avverato” al padre Rolando Nuti, il capostipite - 85 anni, seduto al loro fianco insieme ai nipoti, la terza generazione - e alla madre defunta. È il senso della famiglia che traspare forte, un legame di appartenenza e di trasmissione della tradizione, dalla terra da cui tutto proviene, su cui anche i progettisti e l’artista Stefano Tonelli che ha affrescato la barricaia, hanno insistito.

Un progetto innovativo. Una cantina che punta tutto sulla biosostenibilità. Il progetto è firmato dall’architetto Sergio Scienza (nipote di Attilio, il papà della zonazione della Doc Bolgheri, un’autorità nel settore enologico). Sergio Scienza ha lavorato alla progettazione di altre cantine a Montalcino, Bolgheri, La Morra, in Trentino. «È un grosso investimento per il territorio della provincia di Pisa e per tutta la regione - commenta il consigliere regionale Andrea Pieroni - che apre importanti scenari per lo sviluppo del settore agroalimentare, uno dei comparti economici di maggior rilievo. L’auspicio è che faccia da traino, in una fase di così grave crisi una ventata di fiducia». Oltre a Pieroni, hanno partecipato alla cerimonia tanti rappresentanti del mondo del vino, tra le maggiori aziende come Ornellaia, Badia di Morrona, Lunelli, il presidente della Strada del vino Costa degli Etruschi Piermario Meletti Cavallari. Il taglio del nastro è stato affidato al sindaco di Riparbella Renzo Fantini, che ha ricordato la presenza produttiva della famiglia Nuti nel comune.

La cantina della Regola (Foto Michele...
La cantina della Regola (Foto Michele Falorni)

Il marchio Riparbella. L’azienda La Regola, che si avvale anche di una società di servizi collegata, è attiva nel settore vinicolo dal 1990. Un’etichetta prestigiosa della Denominazione d’origine controllata Montescudaio che dal 2015 ha scelto però di uscire dalla Doc, per concentrarsi sul marchio Riparbella e una produzione biologica. «Questo è il brand e il territorio su cui puntiamo - dice Luca Nuti -, a fianco di altre importanti aziende». Venti ettari di vigneto (e altri cinque da impiantare a breve) La Regola produce cinque vini rossi, tre bianchi, un rosato, un passito, olio e grappa - con uno spumante, il Brut La Regola, ottenuto da vitigno gros manseng con metodo champagne (fermentazione in bottiglia) premiato dalla Guida dell'Espresso

La cantina bio candidata al Premio Unesco. «Nel progetto della cantina - dice Falvio Nuti - abbiamo lavorato al costante equilibrio tra paesaggio e produzione, una integrazione cercata fin dall'inizio dei lavori. Una grande soddisfazione è stato scoprire che la cantina è stata selezionata fra i candidati al premio "La fabbrica nel Paesaggio" istituito dall’Unesco col patrocinio del ministero dei Beni culturali e paesaggistici». L'assegnazione della candidatura avverrà il 22 ottobre a Foligno alla presenza del sottosegretario del ministero Iaria Borletti Buitoni.

Arte ed eventi. «Territorio, Natura, Uomini: da questo nascono le nostre "Regole"». La frase racchiude lo spirito della cantina, aperta al turismo artistico-enologico. La barricaia, intitolata "Somnium" è stata affidata infatti al pittore Stefano Tonelli, che l’ha affrescata secondo il progetto “A Regola d’arte”. Lo spazio ospiterà eventi artistici ed enogastronomici. L'affresco di Stefano Tonelli richiama gli Etruschi e il cosmo. Tonelli ha anche utilizzato il giardino della cantina per la sua installazione “Restiamo umani”, che ha ricoperto di foglie di vite. «Un modo per vivere l'arte nel luogo eletto, in cui il vino è nel pieno della sua trasformazione», spiega il pittore di Montescudaio che ha esposto le sue opere in tutto il mondo (ha partecipato anche alla Biennale di Venezia). Un'opera, quella di Tonelli, che è solo l'inizio del percorso artistico che il Podere La Regola vuole tracciare: sono già in fase di ideazione nuove installazioni che arricchiranno l'esterno della cantina, così da creare un vero e proprio luogo di meditazione artistica alla ricerca dell'umanità che cresce e si sviluppa anche attraverso la vite e il vino in tutte le loro fasi di lavorazione. «La mia idea per la barricaia - spiega Tonelli - è ispirata al sogno, il somnium del vino, e alla sua gestazione. L’ho intuita ad occhi chiusi: ho voluto rendere omaggio alla presenza antica degli Etruschi, creando una danza cosmica, fecondatrice». Una curiosità: il lavoro di Tonelli è iniziato a maggio e concluso a settembre, seguendo i tempi di maturazione dell’uva



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news