LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, l’avvilente paragone con Milano
Sergio Rizzo
Corriere della Sera - Roma 21/11/2016

Le statistiche sono talvolta bugiarde. Un sospetto esiste anche su quella che vuole Roma ormai sorpassata da Milano per presenze turistiche. Tanto più fondato perché si basa sui dati ufficiali: quando sappiamo che nella capitale l’attività turistica è ormai largamente illegale. A cominciare dagli appartamenti in affitto settimanale sempre più diffusi e capillari, dal centro alla periferia, sempre in nero. Se sorpasso dunque c’è stato, non è nei numeri assoluti. Bensì in qualcosa di molto più importante. Passare a Milano un fine settimana arrivando da Roma è la prova più avvilente che si debba affrontare. Per esempio, nel centro di Milano non ci sono i camion bar che deturpano quello di Roma, spacciando peraltro merce di dubbia qualità a prezzi astronomici e senza rilasciare in molti casi nemmeno lo scontrino fiscale. Per esempio, nel centro di Milano non c’è neppure uno di quei microscopici esercizi fluorescenti gestiti rigorosamente da personale extracomunitario dove si vendono bibite e frutta finta che hanno invece letteralmente invaso il centro di Roma nella più totale indifferenza di chi dovrebbe controllare le attività commerciali: e l’hanno invaso così rapidamente e con tale omogeneità, anche nelle sue parti più pregiate, da far immaginare l’esistenza di un monopolio analogo a quello dei camion bar. Per esempio, il centro di Milano non pullula come quello di Roma di improbabili negozietti ricolmi di magliette di calciatori taroccate.
Per esempio, nel centro di Milano sopravvivono i negozi storici che invece sono stati banditi dal centro di Roma, dove li hanno rimpiazzati nel migliore dei casi ordinarie pizzerie a taglio. Per esempio, a Milano si trovano ancora botteghe alimentari e frutterie, scomparse invece dal centro di Roma a vantaggio di impersonali supermercati spuntati come i funghi e sempre pieni di turisti assetati di acqua minerale da due euro al mezzo litro. Per esempio, il centro di Milano non è invaso dai pullman turistici che invece imprigionano il centro di Roma con la complicità di una burocrazia asservita e di una politica indifferente. Dicono tutto, questi paragoni. Parlano di una città, Milano, attenta a preservare la propria identità di metropoli europea e l’immagine di motore culturale del Paese. Caratteristiche che le consentono di attirare il turismo più ricco e di qualità. Ma parlano anche di un’altra città, Roma, che ha svenduto il centro più bello del mondo a lobby insensibili alla bellezza, racket di paccottiglia, sistemi di illegalità diffusa. Una scelta che facendo precipitare la qualità dell’offerta ha fatto crollare anche la qualità della domanda. Con il risultato che la capitale è invasa da un turismo straccione capace solo di lasciare alla città l’elemosina di un panino al botulino e una coca cola all’immancabile camion bar, oltre alle buche provocate dai pullman. Perché di una scelta precisa si è trattato. La scelta di un’amministrazione miope e compromessa, incapace di vigilare sullo scempio del commercio e connivente con le lobby. Nessuno è esente da responsabilità: il disastro viene da lontano. Il che la dice lunga sullo spessore di certi amministratori che hanno governato la capitale, facendola scivolare anche nella serie B del turismo. Ma per questo grave reato nessuno ha pagato mai. Tutt’altro.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news