LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Corso Venezia, nuovo polo culturale nel 2018 nascerà un museo di arte etrusca
TERESA MONESTIROLI
16 novembre 2016 LA REPUBBLICA






IL produttore Angelo Rizzoli, ultimo proprietario del palazzo, l'aveva pensata come sala cinematografica. L'architetto Mario Cucinella, sfruttando l'altezza del soffitto, la trasformerà in un sistema di cupole di pietra, metafora dei luoghi di culto degli etruschi. Uno spazio ipogeo ipertecnologico pensato come un viaggio esperienziale nel tempo alla scoperta dei reperti archeologici della collezione Cottier Angeli, una raccolta di 700 vasi etruschi e pezzi di corredo funebre, perfettamente conservati e risalenti al periodo tra il IX e il VI secolo a.C, riportata recentemente in Italia dall'estero.

Sarà questo il cuore del nuovo museo che entro la fine del 2018 aprirà i battenti a Milano: un'iniziativa privata che vede in prima linea la famiglia di imprenditori Rovati, eredi di Luigi Rovati che negli anni Sessanta fondò la società farmaceutica Rottapharm, appassionati d'arte e collezionisti a loro volta. «Abbiamo comprato un'importante collezione da un mercante svizzero che conta oltre 700 pezzi – racconta Giovanna Rovati, vicepresidente della Fondazione -. È chiaro che una raccolta di queste dimensioni non è stata acquistata per rimanere in casa. Così è nata l'idea di realizzare un museo ».

Da Monza, dove risiedono la famiglia e la loro attività, a Milano, dove invece sorgerà il nuovo polo espositivo, il passo è stato breve. «Milano è un polo di attrazione turistica – continua Rovati -, la scelta dunque è stata obbligata ». Una decisione favorita anche dalla prestigiosa location individuata in città: Palazzo Bocconi- Rizzoli-Carraro in corso Venezia 52 (di fronte al Planetario), un edificio di fine Ottocento di proprietà della famiglia Rizzoli, in parte ristrutturato negli anni ‘70 ma vuoto da molto tempo, con solamente il giardino sottoposto a vincolo di tutela da parte della sovrintendenza, che però ha già dato il via libera ai lavori.

Il museo sarà gestito dalla Fondazione Luigi Rovati in convenzione con il Comune ed entrerà a far parte del sistema museale cittadino. «La famiglia Rovati fa un bellissimo regalo alla città, un museo archeologico che entrerà a far parte della grande area museale di corso Venezia e dei giardini – commenta il sindaco Beppe Sala -, secondo un modello di collaborazione pubblico-privato che a Milano ha già visto diversi precedenti di successo». Il progetto di trasformazione è stato affidato all'architetto Mario Cucinella, per la sua attenzione ai temi della sostenibilità. «Sarà un intervento conservativo nei tre piani alti – racconta l'architetto – che recupererà i segni della memoria, ma non rinunciamo alla contemporaneità che invece caratterizzerà la parte sotterranea. Milano è l'unica città italiana che negli ultimi anni ha saputo aprirsi al contemporaneo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news