LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SANTA MARIA A MONTE - Bufera sui lavori alla piazza «Non toccate il monumento»
Nilo Di Modica
20 NOVEMBRE 2016, IL TIRRENO



«Bene la riqualificazione della piazza, ma si rispetti il monumento e non lo si releghi in un angolo». Questa l'ultima alzata di scudi di Progetto Repubblicano, che con Alberto Fausto Vanni e ed Enzo Caroti proprio in questi giorni ha scritto una lettera alla Soprintendenza di Pisa e Livorno per chiedere che il monumento ai caduti, dagli anni '20 al centro di piazza della Vittoria, non venga spostato o ridimensionato. «Vogliamo subito mettere in chiaro una cosa: a noi il fatto che la piazza venga riqualificata fa solo piacere, anche se avremmo preferito che venisse rispettata l'autorità di Italo Rota, autore del progetto originario e di una bellissima lezione di architettura al teatro comunale tempo fa - dicono Vanni e Caroti -. Giunti ad oggi, avendo visionato il progetto curato dall'architetto Baldassarri, abbiamo numerose perplessità. Il progetto, infatti, prevede lo spostamento del monumento e l'esclusione del riquadro circostante, una vera mutilazione. Inoltre anche l'abbattimento delle palme secolari, ospitate nelle aiuole, a noi sembra un vero scempio. Come suggerì Italo Rota, il restyling della piazza non dovrebbe essere "rivoluzionario", ma doveva approntare una riqualificazione senza stravolgimenti. Il nostro paese pagò il suo tributo di sangue alle guerre con ben 116 morti, e la centralità di quel monumento, dello scultore Frattini, ha un significato preciso. Sta al centro in quanto la piazza è dedicata a quella vittoria, metterlo da una parte, per di più togliendone via un pezzo, il quadrato intorno in ferro e marmo, significa snaturare una piazza rimasta intatta fino ad ora, senza subire stravolgimenti. Le leggi vigenti, decreto del 4 ottobre 2002 sulla "Tutela del patrimonio storico della Prima Guerra Mondiale" suggeriscono i criteri da seguire».





news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news