LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bergamo. Mura, la Soprintendenza blocca (e ritocca) i lavori
Donatella Tiraboschi
Corriere della sera - Bergamo 23/11/2016

Andava pianificato con la Sovrintendenza, il rifacimento dei parapetti sulle Mura, tra gli spalti di San Giacomo e Santa Grata. Non solo. Il cantiere avrebbe dovuto essere seguito da un restauratore. Dopo lo stop imposto al Comune, il sovrintendente Giuseppe Napoleone ha ordinato gli aggiustamenti.

Lavori autorizzati, ma non concordati. Scatto in avanti del cantiere, demolizione dei parapetti e patatrac. C una bella differenza tra un permesso per i lavori e i modi con cui realizzarli. Il misunderstanding (chiamiamolo malinteso) tra chi dice cosa e come fare e chi poi agisce, si dipana sui 170 metri lineari delle Mura che corrono tra lo spalto di San Giacomo e quello di Santa Grata. Est modus in rebus , avrebbero detto i latini. E il modus architettonico, con cui risanare quel tratto ammalorato delle Mura, prescritto dalla Soprintendenza, sarebbe ben diverso da quello con cui si proceduto. Un esempio pu bastare: la prima parte del cantiere si svolta senza la presenza costante di un restauratore.

Niente perduto, ma il guaio stato fatto, in un momento per altro delicato, con la cinta muraria in lizza per ottenere la tutela dellUnesco. Eppure qualche bergamasco, dai passeggiatori della domenica ai patiti del jogging, dai primi giorni del cantiere aveva sollevato perplessit sul nuovo manufatto, ma dal Comune erano arrivate parole rassicuranti: Tutto liter stato autorizzato, aveva detto lassessore ai Lavori pubblici, Marco Brembilla. Vero, ma c un ma. Lo spiega Giuseppe Napoleone, responsabile della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici della citt: I lavori si svolgono in ragione di unautorizzazione del 27 gennaio 2015 dice il funzionario , nella quale si prescriveva che le fasi operative dellintervento fossero preliminarmente concordate con la Soprintendenza per quanto attiene pulitura, reintegro sigillature, rifacimenti parapetti, sostituzioni copertine eccetera. Purtroppo questo non accaduto e si proceduto alle demolizioni e costruzioni del parapetto senza aver definito in cantiere le singole modalit operative. Non viene messa in dubbio la necessit dellintervento: Premesso che i parapetti, dal lontano passato, sono stati oggetto di svariati interventi, non sempre a regola darte rimarca Napoleone ora si rendevano effettivamente necessarie consistenti ricomposizioni di muretti per il loro cattivo stato di conservazione e, soprattutto, per ragioni di sicurezza.

Il cantiere, aperto alla fine di settembre, ha adottato una terapia durto: gi tutto. Ma secondo Napoleone lintervento avrebbe dovuto seguire altri ritmi: Occorreva tuttavia procedere per cantieri limitati, calibrando di volta in volta, lintervento in base alla peculiarit della porzione muraria interessata. Operando indiscriminatamente sul lungo tratto, invece, si persa lesatta cognizione della tessitura muraria esistente, particolarmente per quanto concerne il paramento verso le Mura. In pratica, si andati di trapano quando occorreva procedere di cesello. Da qui, il cambio di passo imposto al cantiere: La Soprintendenza, stigmatizzando laccaduto prosegue larchitetto , nelle ultime settimane ha compiuto diversi sopralluoghi, tesi ad apportare le modifiche necessarie per un corretto inserimento dellintervento nellimportante contesto monumentale e paesaggistico. lo stesso Napoleone ad elencare i correttivi che si stanno apportando: Nello specifico, rimozione delle pietre inserite incongruamente, eliminazione delle malte eccedenti, risarcimento delle malte mancanti e poi verifica degli allineamenti della tessitura muraria. Da ultimo, stata completata la compagine delle maestranze, inserendo la figura del restauratore.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news