LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO-Luci led a San Satiro
Ada Masoero
www.ilgiornaledellarte.com, 24/11/2016

Si è inaugurata questa mattina la nuova illuminazione della basilica di Santa Maria presso San Satiro, uno dei gioielli della Milano rinascimentale, nella quale Donato Bramante (1444-1514) realizzò, fra l’altro, quell’autentico prodigio prospettico che è l’«abside»: un ambiente che, misurando 97 centimetri di profondità, si presenta al visitatore che entri dalla porta principale della basilica come un vano profondo almeno cinque metri. Con la nuova illuminazione, realizzata con tecnologia led e resa possibile dalla collaborazione tra Artemide spa e Fondazione Banca del Monte di Lombardia, questa superba architettura trova una nuova e completa visibilità, che la precedente illuminazione, più diffusa, non valorizzava appieno.

In contemporanea è stata realizzata la nuova illuminazione nel piccolo e prezioso Sacello di San Satiro di età carolingia (eretto come cappella privata, nel IX secolo, con il riuso di colonne di spoglio, dal vescovo Ansperto che lo lasciò poi ai fedeli), dove dal 1507 trova posto il drammatico «Compianto sul Cristo morto», 1483, del grande plasticatore Agostino de Fondulis (o de Fondutis; notizie dal 1483 al 1522), cui si devono anche le decorazioni in terracotta del Battistero (già Sacrestia) della chiesa, opera anch’esso di Bramante. Anche questi due ambienti, non meno suggestivi della basilica, hanno trovato una nuova luce, che ne rivela la grande qualità architettonica, mentre è già partito sul Sacello, e proseguirà nelle altre aree del complesso, un intervento di radicale deumidificazione.
Il merito va a monsignor Gianni Zappa, parroco della basilica e delle basiliche di San Lorenzo Maggiore e di San Giorgio a Palazzo che, di concerto con l’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Milano, ha avviato il recupero di questo autentico scrigno di tesori e di fede.

La basilica di Santa Maria (visitata da oltre 180mila persone l’anno) fu infatti eretta accanto al venerato Sacello di San Satiro in seguito a un miracolo accaduto nel 1242, quando l’immagine della «Vergine con il Bambino» che stava in un’edicola lì accanto, colpita con una pugnalata da un balordo (poi pentito, però, e beatificato), sanguinò: il segno del pugnale è ancora evidente sul collo del Bambino, nel dipinto ora posto sull’altare maggiore della basilica di Santa Maria. I fedeli presero da allora ad accorrere in tale numero a quell’edicola miracolosa, che oltre due secoli dopo, nel 1476, Galeazzo Maria Sforza e la madre Bona di Savoia promossero l’erezione di una chiesa dedicata alla Vergine, poi portata a compimento da Ludovico il Moro, ma con il concorso dei milanesi di ogni classe sociale. Mancava però lo spazio per un’abside adeguata, dal momento che alle spalle della nuova basilica correva l’allora importantissima (per i commerci) via Falcone. Bramante seppe risolvere mirabilmente il problema con una soluzione che non cessa di stupirci.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news