LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelvecchio, Casali si indigna con il premier «Da lui solo promesse»
L.A.
Corriere del Veneto - Verona 26/11/2016

VERONA. «Renzi rinvia a dopo il referendum il ritorno dei quadri rubati a Castelvecchio? E’ l’ennesima promessa non man tenuta dal premier, e la motivazione ci indigna!»

Stefano Casali spara a zero contro il premier, ma anche contro Flavio Tosi, rendendo ancora più forte l’attesa per il convegno di questa mattina alle 10, quando proprio il capogruppo tosiano in Regione dovrebbe (occhio al condizionale) ufficializzare la sua candidatura a sindaco per le elezioni comunali di primavera. Come vi abbiamo raccontato ieri, Renzi e Tosi s’erano parlati mercoledì scorso, in vista dell’arrivo in città, ieri, del presidente del Consiglio. Nel colloquio, come lo stesso Tosi aveva peraltro già anticipato, Renzi aveva confermato che contatterà direttamente, dopo il referendum del 4 dicembre, il premier ucraino Poroshenko per tentare di fissare una data al ritorno in Italia delle opere d’arte rubate più di un anno fa a Castelvecchio.

Ma Casali non ci sta. E tuona contro Renzi, partendo da Cicerone: «Fino a quando dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza?» dice il capogruppo della Lista Tosi in Consiglio regionale. E prosegue ricordando che «Renzi lo scorso settembre aveva promesso che i 17 dipinti trafugati e ritrovati in Ucraina, sarebbero tornati in Italia a novembre, con un impegno riportato da tutte le testate giornalistiche locali e nazionali. Si tratta dunque – dice Casali - dell’ennesima promessa non mantenuta dal premier toscano che pur non essendo stato eletto da nessuno, dovrebbe governare in modo equilibrato e tutelare anche i capolavori d’Italia, ma soprattutto risolvere i problemi prima di fare propaganda. E ancor più grave – aggiunge – è la motivazione: troppo impegnato con il referendum per organizzare il rientro delle opere. Un’argomentazione che ci indigna, - conclude Casali - perché Renzi avrebbe potuto tener fede all’impegno magari con uno evento referendario in meno ma riportando a Verona i quadri».

Una cannonata politica, dunque, fatta, non certo per caso, alla vigilia del convegno in cui oggi si attende la candidatura ufficiale a sindaco dello stesso Casali, che sarà affiancato dal presidente del Consorzio Zai, Matteo Gasparato. All’incontro sono stati invitati i leader di tutte le forze politiche. In un sondaggio commissionato a Sww, un mese e mezzo fa, la Lega aveva fatto valutare ai veronesi 4 possibili candidati a sindaco del centrodestra. Ne era uscito che voterebbe Federico Sboarina (Battiti) il 10 per cento dell’intero elettorato, mentre Paolo Tosato sarebbe appoggiato dal 9, Alberto Giorgetti (Forza Italia) dall’8 e Stefano Casali dal 6 per cento.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news