LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeo-passeggio nei Fori Imperiali. Ma solo prenotando
Maria Rosaria Spadaccino
Corriere della Sera - Roma 25/11/2016

Dalla Colonna di Traiano a Largo Corrado Ricci
Una passerella senza barriere architettoniche

Da oggi si potrà camminare davvero nella storia di Roma. Quella parte dei Fori che negli ultimi vent’anni si poteva vedere solo dall’alto, da adesso si potrà visitare. Bisogna solo ricordarsi di prenotare allo 060608.

Ma una volta prenotato si potrà arrivare ai piedi dell’imponente Colonna Traiana, immergersi in quello che fu «l’impianto monumentale più grande del mondo», passeggiare tra le colonne, i resti e le pietre, ognuna delle quali «ha qualcosa da raccontare» sui Fori Imperiali. E si potrà entrare nelle cantine delle antiche abitazioni del quartiere Alessandrino, arrivare passando sotto la strada (via dei Fori Imperiali) al Foro di Cesare e a quello di Nerva.

Da oggi l’area archeologica dei Fori Imperiali avrà anche un percorso privo di barriere architettoniche, grazie alla passerella lunga 550 metri realizzata in occasione degli spettacoli serali, che hanno animato il tratto archeologico di competenza comunale.

«Romani e turisti potranno vivere la storia che ci ha conservato questa città in maniera diretta - spiega il sovrintendente Claudio Parisi Presicce - finalmente si potrà integrare la memoria della città di sotto con quella di sopra. Ognuna di queste pietre ha qualcosa da raccontare di speciale».

Tutta quest’area è stata realizzata per favorire le visite delle persone disabili, come sottolinea il sindaco Virginia Raggi. «La riapertura al pubblico, dopo quella recentissima del Circo Massimo, è un altro pezzo del patrimonio storico e archeologico di Roma che viene ridato alla città e al mondo — dice Raggi — L’impegno dell’amministrazione è di restituire parti della città ai cittadini e ai turisti».

E poi la sindaca aggiunge: «Roma è una Capitale del mondo con un centro storico patrimonio Unesco che dobbiamo tutelare, ma anche restituire a tutti, anche ai disabili, perché solamente attraverso la possibilità di rivivere questi luoghi le persone si rendono conto di quanto il passato sia importante per il presente e il futuro. La passerella consente di aprire a tutti l’area archeologica dei Fori imperiali».

Fino ad oggi la zona dei Fori di competenza comunale era visitabile solo in occasione degli spettacoli multimediali serali avviati dall’amministrazione Marino. Ora si potrà passeggiare anche con il sole. «Sarà possibile accedere per gruppi di venti persone — dice Presicce —. La modalità di accesso è con prenotazione, il costo del biglietto va dai 3 ai 4 euro. Il 3 dicembre, la giornata internazionale delle persone con disabilità, l’area archeologica sarà dedicata a loro con visite gratuite.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news