LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Tutti a Palazzo Reale per festeggiare i 90 anni di Pomodoro
Chiara Vanzetto
Corriere della Sera 30/11/2016

Lo spazio nobile di Palazzo Reale è il cuore della grande mostra diffusa che celebra i 90 anni di Pomodoro: un’iniezione di energia creativa

Ieri, Palazzo Reale. Si commuove, non trova le parole il maestro Arnaldo Pomodoro, classe 1926, milanese d’adozione dal 1954, mentre si presentano le iniziative che il Comune ha organizzato per festeggiare i suoi splendidi 90 anni. «Sto molto bene qui, anche se non dimentico la terra del Montefeltro in cui sono nato. Sorridiamo, pensiamo, lavoriamo bene. Spero di arricchire ancora il mio lavoro in questa città». Età veneranda, forza creativa e umana intatta, lo scultore è protagonista da oggi non tanto di una o più mostre, quanto di un progetto diffuso nel tessuto urbano tra itinerari scultorei, esposizioni, libri, eventi. Nucleo dell’operazione proprio a Palazzo Reale nella sua sede più nobile, la Sala delle Cariatidi. Non a caso: per la prima volta in città, folgorato davanti a «Guernica» di Picasso nel 1953, qui Pomodoro decise di dedicarsi completamente all’arte. La sede è ottimale per ospitare l’antologica curata da Ada Masoero: 30 opere eccellenti, anche di grandi dimensioni, scelte dall’artista stesso con la curatrice per raccontare le tappe chiave della sua ricerca estetica, dal 1955 ad oggi. Sede ottimale perché i contrasti della sua imperfezione sono consoni a quelli del lavoro di Pomodoro: superfici lucide e pulite che all’improvviso si aprono in fratture e ferite, riflettendosi nelle specchiere alle pareti. «Solidi apparentemente inattaccabili e assoluti rivelano contenuti di sofferenza — sottolinea Masoero —. Ma anche di energia positiva e profondità di pensiero».

Da Palazzo Reale la rassegna si apre: in piazzetta Reale è esposta in toto l’installazione «The Pietrarubbia Group», dedicata al borgo marchigiano abbandonato di Pietrarubbia che Pomodoro ha riportato in vita fondandovi una scuola di oreficeria. Pochi passi fino al Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni, dove nel giugno del 2000 si inaugurava un allestimento della sala delle armi, per l’occasione restaurato e illuminato a nuovo, curato dal maestro. «Un momento chiave per il museo, che da quel momento è entrato in dialogo con l’arte contemporanea», racconta il direttore Annalisa Zanni. Sempre al Poldi un’esposizione di 16 bozzetti scenici, 1982-2009, rivela la passione di Pomodoro per il teatro e la lirica. Tra Triennale e Fondazione Pomodoro sono esposti poi 4 visionari progetti che uniscono scultura, architettura e ambiente, documentati con maquettes, disegni e fotografie. Mentre all’ex Riva Calzoni di via Solari si può visitare nei sotterranei la monumentale opera «Ingresso nel labirinto», 170 metri quadri, 1955-2011; la storia del «labirinto», visibile virtualmente anche a Palazzo Reale grazie ad una esperienza multisensoriale, è documentata in un nuovo volume a tema, edito da con-fine con Fondazione Pomodoro, a cura di Aurora Donzelli, Gino Flenga e Federico Giani. L’omaggio continua in modo privato alla Fondazione Marconi di via Tadino, dove viene riproposta la mostra storica «Un centesimo di secondo», disegni e sculture tra 1966 e 1971.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news