LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei senza barriere la sfida di Franceschini "Grande passo di civiltà"
ANTONIO FERRARA
03 dicembre 2016 la repubblica


«QUANDO sono venuto qui, agli scavi, per la prima volta da ministro 2 anni e mezzo fa - ricorda Dario Franceschini - c'erano solo guai, Pompei faceva notizia in negativo in tutto il mondo. Oggi non crollano i muri, ma le barriere architettoniche. Tutti una volta nella vita vogliono visitare Pompei, ma non tutti per decenni lo potevano fare: oggi compiamo un grande passo di civiltà». Il ministro dei beni culturali ha inaugurato il percorso facilitato all'interno dell'area archeologica, tre chilometri accessibili a tutti: ai diversamente abili, alle persone in carrozzina, ma anche alle famiglie con passeggino, agli anziani, ma anche ai visitatori che cercano un itinerario più confortevole. L'opera è realizzata col Grande progetto e il supporto di Invitalia. Stampata una piantina degli scavi dedicata a "Pompei per tutti", con l'indicazione in rosso dell'intero tragitto, e in arancione, verde e blu di tre percorsi più limitati: da 1 chilometro e mezzo, 1,6 e 2 chilometri, nella zona compresa tra l'ingresso di piazza Esedra e dell'ex Antiquarium fino all'Anfiteatro. Franceschini ha voluto percorrere tutto l'itinerario, accompagnato dal direttore della Soprintendenza Massimo Osanna e dal direttore del Grande progetto Pompei Luigi Curatoli. Ha parlato con le delegazioni dei diversamente abili che gli hanno chiesto maggiore impegno. A cominciare dai supporti per ipo-vedenti e non vedenti, che ancora mancano. «È soltanto il primo passo - spiega Osanna - nel predisporre la fascia in battuto che attraversa la città abbiamo installato una rete di sotto-servizi. Lo step successivo prevede la installazione di tabelle in Braille». Presentato anche il braccialetto intelligente "Con-me": una volta indossato a inizio visita, dotato di chip per Gps, Bluetooth, Wi-fi, bottone di Sos, può inviare segnali a una piattaforma che li elabora e può attivare procedure di soccorso. E mentre in un video alcuni dei blogger più seguiti in tema di disabilità, come Gianni Cupidi, Iacopo Melio, Maximiliano Ulivieri e Fabrizio Marta esprimono soddisfazione per la Pompei accessibile a tutti, Franceschini inizia il suo tour: «Mi ricordo che quando sono venuto qui con i miei figli in passeggino - confida - ho fatto una grande fatica per girare negli scavi. Ora non sarà più così: si può entrare nelle domus, attraversare le strade, con interventi poco invasivi ed eleganti. È una festa per l'Italia». E vediamolo, l'itinerario. Franceschini entra nel complesso di Giulia Felice, esce su via dell'Abbondanza. Con lui persone in carrozzina e funzionari. Poi entra nella Fullonica di Stephanus, percorre le passerelle nelle Terme Stabiane, poi raggiunge il Foro. «Dobbiamo studiare strumenti per prolungare a due giorni la permanenza dei turisti a Pompei - ragiona Franceschini - dobbiamo fare qualcosa». L'idea è di istituire un biglietto agevolato di ingresso agli scavi valido due giorni. Passa davanti al ristorante alle Terme del Foro e chiede al direttore Osanna che lo accompagna: «Quando pariremo il nuovo punto ristoro?». Un gruppo di insegnanti lo riconosce: «Bravo, bravo» grida, e scatta un applauso, Franceschini sorride. «Pompei è cambiata - dicono le signore - avanti così». Poi tappe all'Antiquarium e alla Villa Imperiale. La visita si chiude alle 12,30, ma il ministro lascia già un prossimo compito: «Dobbiamo studiare un modo per cui, sullo smartphone, posso avere la mappa degli scavi e ottenere indicazioni su come raggiungere una domus mentre nel sito. Voglio andare a Villa dei Misteri, per esempio, e mi deve comparire l'itinerario ». Poi sale a bordo dell'auto, direzione Firenze per la chiusura della campagna referendaria con Renzi.
Il ministro pensa a un biglietto per entrare agli scavi due giorni di seguito: "Dobbiamo far rimanere i turisti a Pompei per una notte"



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news