LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Per i suoi 80 anni la fontana di De Ferrari s'illumina con i led "Regalo alla città"
MICHELA BOMPANI
03 dicembre 2016 LA REPUBBLICA



LA fontana di piazza De Ferrari si illuminerà: i tecnici stanno installando una teoria di corpi luminosi, a led, in corrispondenza di ciascun zampillo. Sarà inaugurata per le feste e sarà il regalo della giunta Doria alla città, per l'ultimo Natale dell'attuale ciclo amministrativo.
Non solo, sarà anche il suo regalo di compleanno: perché la fontana di piazza De Ferrari, il 23 aprile, ha compiuto i suoi primi ottant'anni. Creata dall'architetto Giuseppe Crosa di Vergagni, venne inaugurata nel 1936. E gli storici lanciano l'appello al Comune stesso e alla Soprintendenza: «Restaurate e "raddrizzate" la fontana», invoca lo storico della città, Ferdinando Bonora, perché dal 2000, con il piano Winckler, zampilla dal basso verso l'alto, al contrario, insomma, da come è stata progettata.
Doveva essere una sorpresa, per i genovesi, la fontana di luce. I tecnici stanno da giorni facendo manutenzione alle vasche, non soltanto con l'idropulitrice, ma pure portando cavi elettrici, che hanno incuriosito i passanti. «Sarà una grande novità che siamo orgogliosi di regalare alla città - spiega Gianni Crivello, assessore comunale ai Lavori Pubblici del Comune abbiamo studiato molto, alla fine è stato realizzato un nuovo impianto di luci su tutta la fontana, con un faretto led collocato in prossimità di ogni zampillo. Così, ogni spruzzo d'acqua sarà illuminato rendendo ancora più suggestivo quello che riteniamo sia davvero diventato uno dei simboli di Genova, amata da tutti i visitatori».
Non soltanto luce bianca: i led ovviamente potranno proiettare anche luce colorata, avviando giochi di luce sull'acqua, oppure colorando, monocroma, la superficie.
«Abbiamo deciso di valorizzare la fontana, illuminandola, perché è evidente che sia diventata il cuore pulsante dei genovesi e dei turisti - indica Crivello - illuminarla con sistemi a led innovativi, anche con i colori, sarà il nostro regalo di Natale alla città. Siamo ancora in fase di allestimento ». Ed è stata interrotta da qualche tempo l'autorizzazione di "colorare" l'acqua in occasione di campagne di sensibilizzazione su temi sociali: «Gli additivi rovinavano le vasche ed erano anche costosi - dice l'assessore le luci ci permetteranno di poter agire diversamente, rispettando il manufatto». Martedì la fontana di piazza De Ferrari sarà festeggiata dalla comunità scientifica, di storici, architetti ed eredi dell'architetto Giuseppe Crosa di Vergagni, a Palazzo Ducale, nel Salone del Maggior Consiglio: alle 17. Con la tavola rotonda "La fontana di piazza De Ferrari e l'opera di Giuseppe Crosa di Vergagni", proprio in occasione degli 80 anni del monumento.
«I tecnici del Comune stanno facendo un lavoro con l'idropulitrice, ma si tratta di un intervento di manutenzione: occorre progettare un impegno del Comune e della Soprintendenza a ripristinare le parti lapidee e in bronzo - spiega Ferdinando Bonora, storico della città, che martedì lancerà l'appello alla tavola rotonda, davanti ai funzionari della Soprintendenza - da quando è stato invertito il funzionamento degli zampilli, dal basso verso l'alto, con il piano Winkler, la fontana ha cominciato ad avere problemi di conservazione, la troppa nebulizzazione di acqua ha portato all'accumulo di calcare sulle parti bronzee, mentre la scritta di dedica di bronzo non è più neppure visibile, immersa».
La fontana di piazza De Ferrari andò a riempire il centro di quella che fu una delle prime "rotonde" europee: l'architetto Crosa di Vergagni la progettò per conto del figlio di Erasmo Piaggio, imprenditore genovese scomparso in un incidente aereo. «Il vascone, fuso all'Ansaldo di Sampierdarena, venne portato a bordo di una chiatta fino alla Foce - ricorda Bonora - e poi trasportato, in modo maestoso, per via Venti Settembre, fino a De Ferrari. Non passava sotto il Ponte Monumentale e lo dovettero inclinare».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news