LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un grattacielo sotto terra ecco la stazione Chiaia del metrò a Monte di Dio
TIZIANA COZZI
02 dicembre 2016 LA REPUBBLICA



UN grattacielo di 15 piani scavato sottoterra. Una stazione, con i binari a 50 metri di profondità dal livello del suolo illuminati da un cono di luce a forma di vortice, nel cuore della city, a due passi da piazza del Plebiscito.
È questa la spettacolare stazione Chiaia della linea 6, con le strutture finite, ora in attesa di 70 milioni per il completamento. L'apertura è prevista nel 2019. «Probabilmente a gennaio arriverà il decreto regionale con lo stanziamento necessario per proseguire i lavori – afferma l'assessore alle Infrastrutture Mario Calabrese, a margine del sopralluogo voluto dalla commissione Mobilità del Comune – dall'impiego della delibera serviranno due anni per completare i lavori e aprire al pubblico. Per la messa in esercizio della stazione a piazza Santa Maria degli Angeli bisognerà attendere il 2019».
Per il momento, dopo uno scavo complicato, gli 11 lavoratori sono in cassa integrazione. Attendono l'arrivo dei fondi. «C'è una delibera regionale del 25 ottobre 2016 - spiega l'ingegnere Serena Riccio, responsabile del servizio realizzazione e manutenzione linea 1 e 6 della Metropolitana - con lo stanziamento di 70 milioni per il completamento delle stazioni Mirelli, Chiaia con le sistemazioni superficiali. L'autorizzazione è già stata data dalla Soprintendenza per la stazione di Chiaia». All'incontro erano presenti anche i tecnici dell'Ansaldo, gli ingegneri Federico Moccia e Giuseppe Molisso. «Completare questa stazione e la linea 6 è una priorità per i cittadini» commenta Nino Simeone, presidente della Commissione Mobilità del Comune.
Il cono di luce profondo 50 metri, (Chiaia è la stazione più profonda di quelle esistenti, compresa Toledo) proietterà la luce fin giù ai binari, con una piazza intermedia, con un piano in vetro calpestabile che sarà attraversato anche da chi non prenderà la metro (la biglietteria e i tornelli sono al piano inferiore). Ascensori e scale mobili sostituiranno i già esistenti ascensori che portano da Chiaia a via Nicotera. Ci sono 40 metri di distanza tra l'ingresso e il piano banchine. Alla stazione, progettata dall'architetto e docente napoletano Uberto Siola, si accederà sia da piazza Santa Maria degli Angeli sia da via Chiaia, altezza ponte, consentirà anche il collegamento tra i due tratti con un sistema di ascensori che sostituiranno l'attuale impianto di Chiaia. «Saranno 5 i treni inizialmente a disposizione dei passeggeri – prosegue l'ingegner Riccio - con tempi di attesa media di dieci minuti, che si dimezzeranno con l'acquisto degli altri tre treni che completeranno la prima fornitura».
Quando la stazione entrerà in funzione, si potrà arrivare da piazzale Tecchio a piazza Plebiscito in pochi minuti. Sono stati scavati 60 mila metri cubi di terra, riempiti con 30 mila metri cubi di calcestruzzo e 2 milioni e 200 mila chili di ferro. «I binari si trovano 18 metri sotto la falda acquifera – afferma Giancarlo Ertola, direttore di cantiere per scavare abbiamo utilizzato 6 pompe per allontanare 12 litri d'acqua al secondo. Abbiamo trovato scheletri, resti dell'acquedotto del Serino. Ora i reperti sono conservati nei depositi». Tutti i ritrovamenti finiranno nel parco archeologico che nascerà a fianco alla stazione di piazza Municipio. Intanto, ieri Trenitalia ha presentato il nuovo orario che prenderà il via domenica 11 dicembre. Da Napoli ci saranno 89 frecce rosse per Milano e 59 per Roma.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news