LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nuovi mecenati ecco i tre progetti nati dall'Art bonus
ANNA DICHIARANTE
30 novembre 2016 LA REPUBBLICA



«LA BELLEZZA salverà il mondo. Aiutaci anche tu». È questo lo slogan scelto dalla Regione Lazio per chiamare a raccolta i moderni mecenati, quei privati disposti a contribuire alla salvaguardia del patrimonio culturale. Con una delibera approvata la scorsa settimana, infatti, la giunta ha individuato undici luoghi per cui si applicherà "Art Bonus", il primo programma regionale integrato per la riqualificazione dei beni artistici. A presentare i contenuti della campagna, ieri mattina al ministero dei Beni culturali, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e il ministro Dario Franceschini.
"Art Bonus", in pratica, è un piano strategico di valorizzazione del patrimonio realizzato dall'ente pubblico con il coinvolgimento e la partecipazione economica di privati. La campagna, finanziata con 70mila euro dalla Regione, punta a incentivare contributi tramite il credito d'imposta, reso permanente dalla Legge di Stabilità 2016, con agevolazione fiscale del 65 per cento da ripartire in tre quote annuali di pari importo. Altre forme di contributo sono le sponsorizzazioni economiche e tecniche, i finanziamenti da parte di imprese, enti e fondazioni, la concessione a canoni ricognitori o figurativi di immobili e la fornitura di beni e servizi. Una forma innovativa di mecenatismo, insomma.
E sono tre i luoghi per cui la raccolta fondi è iniziata: il castello di Santa Severa, la ex Casa della Gioventù italiana del Littorio a Roma e Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino. Gli altri progetti riguarderanno l'abbazia di San Magno a Fondi, Villa Ponam a Rieti, Santa Maria della Pietà a Roma, la Torre medievale e il borgo di Palidoro a Fiumicino, il complesso di San Domenico, Villa Cantarano e palazzo Caetani a Fondi, palazzo Calabresi a Viterbo, il castello di Rocca Respampani a Monte Romano e la Certosa di Trisulti. Si potrà poi intervenire anche su beni non appartenenti alla Regione.
Le proposte di contributo saranno valutate dalla Direzione Programmazione economica, che ne stabilirà la congruità in relazione a tipologia del bene, donatario e formula di compartecipazione. Potranno essere finanziati interventi di ristrutturazione degli immobili, lavori di messa a norma o in sicurezza, di riapertura al pubblico o di musealizzazione. Su un portale web saranno indicati gli strumenti di donazione, le iniziative, gli aggiornamenti sui lavori e, previa autorizzazione, i nominativi dei donatori.
«Il Lazio è la prima Regione che organizza una promozione mirata su alcuni beni con l'Art Bonus. Mi auguro che altre seguiranno in fretta l'esempio», commenta Franceschini: «L'Art Bonus ha un valore pedagogico nel creare una tradizione di mecenatismo. Il risultato è già importante: 131 milioni di euro donati, con oltre 3.600 mecenati. Abbiamo anche esteso la misura ai beni ecclesiastici colpiti dal sisma».
«Il focus è su undici beni che versano in condizioni diverse – spiega infine Zingaretti - e questo ci permette di iniziare un lavoro ad hoc di valorizzazione. Sui primi tre interverremo da gennaio».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news