LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LIVORNO - Bando della maxi-Darsena: si pensa a un nuovo rinvio
Mauro Zucchelli
01 dicembre 2016 IL TIRRENO


Il progetto intanto ha superato la conferenza dei servizi al ministero Slitta a venerdì il faccia a faccia con il Consiglio superiore dei lavori pubblici

LIVORNO. Una decisione messa nero su bianco ancora non c’è ma l’Authority sceglierà nelle prossime ore se far slittare di nuovo la scadenza entro la quale devono farsi avanti gli investitori privati interessati a realizzare la Darsena Europa. I termini finora risultano fissati al 15 dicembre: inizialmente erano stati previsti prima per il 22 marzo, quindi il 30 giugno, successivamente per il 30 settembre prima di essere spostati a metà dicembre.
Nel frattempo, il progetto-clou dell’Authority – che nei giorni scorsi era stato al centro di una serie di rilievi e richieste di approfondimenti da parte della Regione – ha superato il vaglio della conferenza dei servizi extralarge in programma al ministero dello sviluppo economico: in realtà, a quanto è stato possibile ricostruire, rispetto alla trentina di uffici in lista se ne sono presentati solo un pugno (e fra questi i rappresentanti deelle amministrazione comunali di Livorno e di Pisa, quelli della Regione Toscana, i funzionari dei ministero dell’ambiente e di quello dei beni culturali).
L’altra metà del doppio passaggio romano in pista fra martedì e ieri è stata rinviata invece ai prossimi giorni. Con un obiettivo: il raggruppamento di imprese che si aggiudicherà la realizzazione della Darsena Europa dovrà farsi carico per prima cosa di presentare un progetto complessivo che comprende anche la parte (come la nuova diga foranea) a completo carico della parte pubblica. A esaminarlo saranno il Consiglio superiore dei lavori pubblici e la commissione del ministero dell’ambiente sulla valutazione d’impatto ambientale. Ecco perché da Palazzo Rosciano, sede dell’istituzione portuale livornese, sono stati presi contatti per instradare il progetto sui binari procedurali giusti per una sorta di vaglio preliminare. Tecnicamente si chiama “contributo”.
In sede di conferenza dei servizi, da parte pisana si è tornati a chiedere l’istituzione di un osservatorio che, una volta approvato il progetto, tenga gli occhi puntati sulla realizzazione della nuova infrastruttura all’esterno della Darsena Toscana: uno strumento di monitoraggio per verificare passo passo che la realizzazione non abbia pesanti impatti ambientali, a cominciare dall’erosione. Risulta che sia stato chiesto di aggiungere
alla valutazione tramite modelli matematici anche una simulazione fisica degli effetti mediante un test con modelli in scala. La Regione invece è tornata a insistere sull’analisi dei rischi: un approfondimento delle ripercussione di un variare più accentuati dei parametri.




news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news