LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palmanova, la scommessa sul turismo: musei, arte, grandi eventi
di Monica Del Mondo
28 novembre 2016 il Messaggero Veneto


Il sindaco Martines traccia la strada del futuro per la città stellata. E il 2017 propone un obiettivo da non mancare: il riconoscimento Unesco


PALMANOVA. Il Museo militare di Palmanova potrebbe presto passare nelle mani del Comune. Lo annuncia il sindaco della città stellata, Francesco Martines. Già nel luglio 2014 era stato richiesto allo Stato maggiore dell’Esercito il trasferimento della proprietà del Museo militare al Comune.
E la cosa sta per concretizzarsi. L’istanza comprende non solo il passaggio degli immobili (dongione di Porta Cividale, Palazzo del Governatore delle Armi, ex Caserma Isonzo e la parte museale all’aperto), ma anche del contenuto del museo stesso. Sembra infatti che da parte dell’Esercito non ci siano ostacoli al passaggio di competenze.
«Il trasferimento – precisa il primo cittadino – dovrebbe avvenire con un primo passaggio alla Regione e da questa poi al Comune. La Regione, prima del trasferimento, deve però accertarsi delle intenzioni e della programmazione del Comune. Per questo ci ha già chiesto di predisporre un piano di gestione».
È intanto notizia dei giorni scorsi la concessione di un finanziamento statale, da parte del Ministero alla Difesa e su richiesta della Soprintendenza, di 200.000 euro proprio al Museo militare, attualmente di competenza della Brigata Pozzuolo. Non appena si concretizzerà il passaggio al Comune, l’obiettivo sarà quello di mettere in sicurezza e riaprire al più presto la poterna e la controporta di porta Cividale, nonchè la galleria che conduce alla lunetta, luoghi ricchi di fascino, da troppo tempo interdetti al turista.
A queste iniziative si aggiungerà, entro la primavera, il già programmato intervento per rendere accessibile uno dei sistemi di gallerie dei rivellini.
Non un unico museo. Accanto a quello militare, vi è il Museo civico i cui spazi sono oggi in fase di ristrutturazione. «E poi –prosegue Martines – puntiamo sul Museo regionale della Resistenza che dovrà trovare collocazione all’interno degli spazi della caserma Piave. Già esistono 270.000 euro di finanziamento da parte della Regione per centrare quest’obiettivo». E non vanno dimenticati i luoghi della memoria legati alla prima guerra mondiale, come il cimitero austro ungarico, «per il quale – aggiunge - c’è un programma di valorizzazione con buona probabilità di reperimento della relative risorse».
Ma lo sviluppo turistico della città passa anche attraverso altre voci. Unesco: «L’obiettivo primario da centrare il prossimo anno – dichiara Martines – è quello del riconoscimento Unesco che garantirebbe alla città un importante brand da gestire per la propria promozione e tutela».
Cartellonistica: è in fase di predisposizione uno studio per realizzare in tutta la città una cartellonistica turistica che offra indicazioni sui monumenti e i beni culturali. Ufficio turistico: i numeri di contatti all’ufficio turistico sono in aumento costante.
«Da gennaio – annuncia il sindaco – il nostro punto informazioni sarà uno degli infopoint gestiti da PromoTurismo Fvg». Cicloturismo: è questo uno dei filoni turistici in crescita maggiore a Palmanova grazie alla pista Alpe Adria. «È importante – spiega il sindaco – un lavoro, anche in collaborazione con gli operatori commerciali, per proporre a questa categoria di turisti offerte mirate. Da parte nostra stiamo studiando la possibilità di collocare in centro un box attrezzato per l’assistenza e le piccole manutenzioni».
I grandi e piccoli eventi: la presenza turistica a Palmanova è alimentata dall’organizzazione di grandi eventi culturali e sportivi che attraggono tante persone. «Penso per il 2016 – prosegue Martines – al Giro d’Italia o al musical Notre Dame de Paris.

Altri eventi sono in programma per il 2017 e in questa direzione va, ad esempio, il lavoro che stiamo facendo per portare in piazza Grande un concorso ippico nazionale». A queste iniziative si aggiungono numerosi concerti, spettacoli teatrali, incontri, conferenze, manifestazioni, fiere...



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news