LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'AQUILA-Storia e ricostruzione: siti architettonici e archeologici scomparsi rivivono grazie alla realtà virtuale
www.news-town.it, 09/12/2016

Rivedere e poter entrare nell’edificio di Santa Maria Paganica, chiesa capo Quarto della città, è un sogno per molti aquilani e non solo.

E’ stato possibile nell’ultimo incontro, tenutosi il 7 dicembre presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università dell’Aquila, del “Laboratorio di Storia per lo studio delle fonti dell’Aquila in età moderna” diretto dalla professoressa Silvia Mantini, nel corso del quale sono state presentate ad un pubblico attento e numeroso molte esperienze di nuovi approcci metodologici per la ricerca storica.

Paolo Buonora, direttore dell’Archivio di Stato di Roma, Jane Everson della Royal Holloway di Londra, Walter Zafarana di Family Search, Adolfo Carrasco dell’Università di Valladolid hanno presentato le fonti dell’Aquila nell’Archivio di Simancas a Valladolid, archivi digitali e cataloghi di Accademie seicentesche in rete.

Il professor Giovanni De Gasperis e l’archeologo Alessio Cordisco hanno illustrato un complesso lavoro di ricostruzione virtuale della chiesa di Santa Maria Paganica, che rappresenta un modello possibile di terreni di incontro tra siti reali e virtuali, a partire da ricerche storiche, archeologiche e ricostruzioni digitali.

Un modello che sarebbe interessante estendere a molte realtà dell’Aquila, anche per far rivivere la percezione di luoghi e memorie al momento sospese. Un’operazione che, già condotta da De Gasperis su Palmira, la città distrutta dall’Isis, ben si adatta alle ricostruzioni virtuali nei territori post-sisma.

L'intento del team De Gasperis-Cordisco è quello di riproporre l'interno del luogo di culto relativo al pre-sisma 2009 e renderlo esplorabile. Il progetto, già anticipato nella "Notte della Ricercatori" il 30 settembre e presentato nel corso del laboratorio, è stato realizzato dopo laboriose ricerche storiche sulla chiesa di Santa Maria Paganica con la tecnologia degli oculus rift, integrati con il software per la realtà virtuale IRISVR.

Un'esperienza immersiva che coinvolge in prima persona il visitatore, dandogli la possibilità di muoversi e spostarsi all'interno di uno dei monumenti simbolo della città.

De Gasperis e Cordisco stanno collaborando con altri docenti e laboratori dell'Università degli Studi dell'Aquila per unire i vari ambiti di ricerca e integrarli in modo da avere un panorama virtuale sempre più complesso e ricco di dettagli e informazioni.

Un risultato che è auspicabile possa essere presto esteso a molte altre realtà da rappresentare. Un Laboratorio di Storia, dunque, affatto immateriale, come si potrebbe pensare, che ha dimostrato quanto sia possibile creare connessioni propositive tra discipline diverse e nuove configurazioni di ricerca.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news