LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PARIGI - Verga, bloccata l’asta dei manoscritti. Sospesa la vendita verghiana fissata per il 5 dicembre da Christie’s a Parigi
di PAOLO DI STEFANO
3 dicembre 2016 Corriere della Sera


Il sospetto è che le carte facciano parte del nucleo appartenuto alla famiglia Perroni

Com’era prevedibile, l’asta verghiana, fissata per domani 5 dicembre a Parigi, è stata bloccata. Christie’s ha sospeso la vendita dopo un intervento del ministero dei Beni culturali italiano e del Nucleo dei Carabinieri di Roma per la tutela del patrimonio. La magistratura ha aperto un fascicolo. Il sospetto è che le carte facciano parte del consistente nucleo appartenuto alla famiglia romana dei Perroni che lo ebbe in affidamento nel 1928, grazie ai buoni uffici del ministro Ciano, dall’erede unico Giovanni Verga Patriarca (detto Giovannino) tenendolo indebitamente in «cattività» per decenni. Nacque da lì una lunga questione giudiziaria che portò, nel 1978, alla vendita dell’archivio Verga alla Regione Sicilia: tuttavia pare si trattasse di una (minima) parte (spacciata e venduta come integrale), mentre il resto sarebbe stato trattenuto dagli stessi Perroni, per poi essere rivenduto qua e là. Nel 2013 una valigia e una scatola, piene di documenti messi all’incanto dalla Christie’s milanese, furono sequestrate dalla magistratura e giacciono ancora presso l’Università di Pavia in deposito cautelativo.
Bisognerà ora vedere che cosa accadrà con i tre preziosi lotti parigini che arriverebbero, secondo la casa d’aste, dal vecchio Giovannino attraverso una imprecisata «collezione privata francese». Il che non rassicura, perché si può certo trattare di un corpus di cui Giovannino si liberò autonomamente come di una delle sezioni sottratte in seguito. Certo è che siamo in presenza di autografi di gran pregio, del valore di almeno 220 mila euro: oltre a due porzioni di lettere ai familiari e agli amici (poco meno di 300) in cui Verga si sofferma su questioni private e letterarie, la vera perla è l’autografo finora sconosciuto della Cavalleria rusticanacinematografica.
Nei giorni scorsi, il sindaco di Catania Enzo Bianco aveva lanciato un appello alla Regione e al ministero perché facessero di tutto per acquisire le carte messe in vendita.






news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news