LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Turisti, invasione record scatta il piano anticaos per le strade dei pastori
ANTONIO DI COSTANZO
09 dicembre 2016 LA REPUBBLICA


Non sono pieni solo i Decumani. La folla trabocca su via Toledo, via Chiaia e, naturalmente, sul lungomare. Un assalto in piena regola, segno tangibile che Napoli continua ad attrarre turisti. Alberghi esauriti, 65 mila passeggeri sbarcati a Capodichino, per un boom confermato nel 2016 dopo che già nel 2015 si era registrato un 18,9 per cento in più di visitatori stranieri, secondo l'ultimo rapporto regionale della Banca d'Italia. Luigi de Magistris nei giorni scorsi aveva detto: «Vedrete che ci sarà qualcuno che si lamenterà per la troppa folla».
Il paradosso del sindaco non è andato lontano dalla realtà perché la festa dell'Immacolata è da record, ma si registrano anche inevitabilmente disagi. Soprattutto nel centro antico, dove la Protezione civile è costretta agli straordinari. «Ci sono molte richieste - spiega Giovanni Spagnuolo, responsabile Protezione civile comunale - è in vigore l'ordinanza emanata dal sindaco che, in particolare condizioni, consente alla polizia municipale di adottare un dispositivo di traffico pedonale su San Gregorio Armeno. In pratica le comitive di turisti salgono soltanto da San Biagio dei librai e accedono da piazza San Gaetano». Spagnuolo precisa: «Più che altro cerchiamo di dare dei consigli alle guide turistiche per orientare i flussi delle comitive. Il dispositivo sta reggendo, ma qualche disagio è inevitabile considerata la gioiosa invasione a cui stiamo assistendo».
Napoli è diventata meta preferita degli italiani e il numero dei turisti in arrivo è destinato ad aumentare tanto che il vicesindaco Raffaele Del Giudice convoca un tavolo interistituzionale con polizia municipale e Asìa. «Al netto del personale a disposizione spiega Del Giudice - abbiamo aumentato gli uomini in strada, ma per quanto riguarda l'Asìa, i furgoncini non possono transitare in alcune strade proprio a causa del muro umano che si trovano davanti, bisogno trovare delle contromisure».
In via Tribunali sono gli stessi residenti e commercianti a ripulire le cartacce che si accumulano a terra, lì dove non arrivano in tempo gli operatori di Asìa. Segno evidente che la percezione del turismo come risorsa da difendere ha ormai attecchito. Non a caso la questione rifiuti non è tra le segnalazioni di disagi da parte dei turisti. «Abbiamo installato anche dei bagni chimici, ma stiamo studiando altre soluzione per adibire dei locali a questa esigenza», conclude Del Giudice. Ad essere bocciato è il servizio trasporti: «La metropolitana è bellissima - dice Alberto, milanese - peccato che chiuda troppo presto, così la sera è impossibile girare per la città». Carlo, archeologo, e Alessandra, commercialista, vengono da Treviso e Belluno. Per entrare in metrò devono sgomitare, ma non ne fanno un dramma: «Siamo in una città da un milione di abitanti , è normale ». I due, "scortati" da un parente napoletano, si tuffano in via Toledo e raggiungono piazza Plebiscito. Sono turisti "fai da te", mentre il "grosso" degli arrivi è rappresentato dalle comitive. Una lunga fila di autobus turistici è ferma in via Marina. Da qui partono le comitive che seguono percorsi preordinati. Meta obbligata la strada dei pastori e la visita al Cristo Velato. L'altra, opzione, invece, prevede sosta e visita al Museo Archeologico e da qui spostamenti in gruppo verso i Decumani.
Le comitive prenotano subito in pizzeria per evitare di attendere ore prima che si liberi un posto a tavola. La massa riempie ristoranti e trattoorie, non va così bene, invece, per gli altri commercianti. «Siamo fermi, c'è tanta gente in strada, ma nessuno con una busta in mano e i nostri negozi sono vuoti. Questa è diventata una strada per vendere zucchero filato e patatine», spiega Giusy Di Mare, negoziante di abbigliamento in via Toledo. Sulla stessa linea Giuseppe: «Spendono pochissimo, e rinunciano allo shopping ». Polemiche che interessano poco i visitatori: «Città bellissima e anche l'accoglienza è esemplare, molto meglio di quanto pensavamo» dicono Gualtiero e Franco, arrivati da Milano.
Resta un buco nero: piazza Garibaldi, attanagliata da degrado e criminalità. Qui un turista 27enne, originario della Corea del Nord è aggredito da due nordafricani. Riporta contusioni e lesioni guaribili in 15 giorni. I due aggressori, un 20enne e un 17enne, sono bloccati dai carabinieri in collaborazione con i soldati del Reggimento Cavalleggeri guide di Salerno.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news