LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PALERMO - Il giallo internazionale sulle carte di Verga. Bloccati dalla magistratura i testi all'asta da Christie's La Regione Sicilia: "Non dovevano essere venduti"
Claudia Brunetto
07 dicembre 2016 LA REPUBBLICA

Lettere, telegrammi e la preziosa versione autografa della
Cavalleria rusticana per il cinema dello scrittore siciliano Giovanni Verga non sono pi in mano alla casa d'aste Christie's. Si trovano ancora a Parigi, ma sotto esame della magistratura che adesso dovr risalire alla provenienza dei tre lotti che hanno rischiato di essere venduti all'asta luned scorso nella sede parigina di rue Matignon, per il valore complessivo di 300mila euro. Solo l'intervento del Nucleo tutela patrimonio culturale dei carabinieri e del ministero dei Beni culturali ha bloccato tutto. La Christie's mantiene la massina segretezza sul proprietario dei documenti autografi che riportano l'indicazione: "Giovannino Verga collezione privata francese". Non pi una questione che ci compete dicono dalla casa d'aste Non possiamo rivelare nulla sulle origini dei documenti.
Il caso parigino solo l'ultimo capitolo della misteriosa eredit letteraria dello scrittore siciliano. Il nodo risale al nucleo di documenti, acquistati dalla Regione Siciliana alla fine degli anni Settanta per 85 milioni di lire e attualmente custoditi nella sede della Biblioteca regionale universitaria di Catania. Pietro Verga, pronipote dello scrittore catanese, rientrato in possesso dei manoscritti affidati dal padre Giovannino ai fratelli romani Lina e Vito Perroni perch curassero un'edizione nazionale degli scritti di Verga per Mondadori mai pubblicata, propose l'acquisto alla Regione. Il sospetto, per, che il corpus acquistato dalla Regione siciliana non fosse integrale perch la famiglia Perroni che ottenne la custodia delle carte nel 1928 per volere del ministro dell'Educazione Giuseppe Bottai, non ha mai restituito l'intero malloppo. E che nel tempo parte dei documenti siano finiti sul mercato in modo diverso. Questo spiegherebbe l'asta di Parigi e non solo. Gi nel 2008 la Regione Siciliana aveva acquistato 170 lettere di Verga per 120mila euro sempre all'asta da Christie's a Parigi. Nel 2013 la stessa situazione. Questa volta il patrimonio finito all'asta a Milano, prima dell'intervento dei carabinieri, comprendeva 36 manoscritti di Giovanni Verga, insieme con centinaia di lettere autografe, bozze, disegni e appunti, tuttora sotto sequestro e custoditi in via cautelativa all'universit di Pavia. Valore complessivo 4 milioni di euro. Il sospetto dice Sarah Zappulla Muscar, professoressa di letteratura italiana all'Universit di Catania che le carte finite alla Regione non fossero tutte. Verosimilmente anche queste ultime fanno parte di quelle non consegnate. I fratelli Perroni promettendo la pubblicazione di un'opera complessiva di Verga hanno tenuto bloccato per anni questo patrimonio. Non escluso che spuntino altri documenti. L'ultimo tesoretto verghiano, all'asta di Parigi, era composto da una raccolta di quasi 300 lettere inedite, indirizzate dallo scrittore siciliano ai fratelli Pietro e Mario, alla mamma Caterina e al nipote Giovannino. Nei carteggi anche annotazioni sulla vita mondana a Firenze e Milano, sui capolavori come Mastro Don Gesualdo e I Malavoglia e sulle vicende relative alla genesi e al successo e alle questioni giudiziarie attorno alla Cavalleria rusticana.
I documenti in questione dice Rossana Rummo, direttrice generale delle biblioteche e degli istituti culturali del ministero Beni culturali riportano delle segnature a matita uguali a quelle contenute nei documenti in possesso delle biblioteca regionale di Catania. Questo significa che fanno parte di quel blocco o che all'origine non sono state vendute tutte alla Regione siciliana . Regione che adesso reclama le carte di Giovanni Verga che stavano per essere vendute all'asta.




news

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

03-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 DICEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news