LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CERTALDO - Monumento cancellato, memoria offesa
11 dicembre 2016 IL TIRRENO


Ne è convinto l’architetto Salvadori, autore dell’opera dedicata alla Resistenza: verrà demolita


CERTALDO. «Vedo con amarezza, come la Memoria, che si vorrebbe salvaguardare, viene offesa e dimenticata; sovrapporre le memorie è cancellarne la Storia per riscriverla: mi sembra un metodo che si applicava nel famoso "1984" di Orwell». Così l’architetto Silvano Salvadori, autore del monumento in piazza della Libertà che verrà demolito nell’ambito del rifacimento della nuova piazza. Salvadori è stato critico fin dall’inizio sulla cancellazione del suo lavoro. E ora aggiunge: «Un progetto è fatto da idee che si concretizzano in forme e materie e non da "intenti", per lo più banalmente espressi con una semplice zonizzazione. Ma non voglio entrare nel merito del progetto. All'amministrazione avevo offerto la mia consulenza gratuita che penso moralmente avrei avuto diritto di esercitare, visto che disfacevano quanto da me fatto; mi è stato sempre risposto che non potevo intervenire. Come più volte ho ricordato, io, da "cretino innamorato", per quella realizzazione (avevo vinto nel 1979 il concorso nazionale e l'appalto della realizzazione) ci avevo rimesso di tasca mia addirittura sei milioni di vecchie lire perché volevo fare una bella cosa».
«Nessuno può contestare i giudizi positivi di critici esperti e l'adesione dell'amministrazione di quei tempi - sindaco Alfiero Ciampolini - e dei cittadini - va avanti l’architetto - Tutti sul memorial della piazza ci hanno giocato (perché era anche una struttura di gioco!), compreso gli attuali amministratori e non hanno subito traumi per cadute. Lo hanno però fatto degradare senza manutenzione, addirittura modificandolo senza alcuna mia autorizzazione contro i diritti d'autore».
«La Piazza della Libertà ha questo titolo che doveva essere il tema centrale del progetto e non semplicemente un luogo in cui collocare un semplice "oggetto" di memoria - spiega ancora - Non parteciperò al nuovo concorso, visto che c'è già chi accampa nuovi "principi" per onorare la Resistenza. In quanto al parere atteso della Soprintendenza sia ben chiaro che questa non potrà pronunciarsi in merito alla demolizione del mio monumento in quanto non di sua competenza, non essendo passati cinquant'anni dalla realizzazione dell'opera; (di quei tecnici io ho l'apprezzamento personale di quanto realizzai). Né valuterà il progetto in quanto tale. Sarà un parere di una sua valutazione ambientale affinché non sia in conflitto con le preesistenze». E conclude: «Non sarà quindi una approvazione del nuovo progetto scelto, la cui competenza è solo dell'amministrazione comunale. Quindi questa ne risponderà solo davanti ai cittadini. Si era già speso 30.000 euro, con incarico diretto, per sostituire il monumento; se ne spenderanno altri 30.000 per un qualcosa che non potrà essere che un semplice simbolo».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news