LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'appello di Settis: "Ora il risanamento restituite alla costa sud la sua bellezza"
SARA SCARAFIA
14 dicembre 2016 la repubblica


INTERVISTA ALL'ARCHEOLOGO E STORICO DELL'ARTE

Sarà a Palermo venerdì per ricordare alla città che è anche la sua costa e che lo è da sempre, «così come ci raccontano i geografi arabi e i viaggiatori del Settecento». Salvatore Settis, archeologo e storico dell'arte che è stato direttore della Scuola Normale di Pisa, sarà tra i relatori del convegno "Palermo è la sua costa" che si terrà dopodomani allo Steri. Una giornata di studi, alla quale prenderanno parte archeologi, sociologi e architetti italiani e stranieri, dedicata al litorale dimenticato, quella costa sud, i sette chilometri che corrono di fianco al mare da Romagnolo ad Acqua dei Corsari, che aspetta ancora il rilancio e intanto convive col degrado.
Professore Settis, il recupero della costa sud è ancora una promessa. Perché è importante per Palermo riappropriarsi di questo pezzo di città dimenticato?
«Perché Palermo è una sola e la costa è uno dei suoi elementi fondanti, non un elemento di opposizione. Un patrimonio che bisogna recuperare anche a partire dalla Costituzione di cui tanto si è parlato in questi giorni. Basta leggere l'articolo 9 che dice che la Repubblica "tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione" ».
Da cosa ripartire?
«Le potenzialità paesaggistiche sono enormi, pensiamo al porticciolo della Bandita. Ma anche le novità in arrivo sono molto promettenti a partire dalla fondazione Valsecchi a palazzo Butera, un progetto serio legato all'arte. E poi c'è Palazzo Lanza Tomasi con la sua biblioteca, Villa Giulia e tutto il lungomare fino ad Acqua dei Corsari. Il convegno è una occasione per capire come riappropriarsi del fronte mare. Io non visito quella fetta di città da almeno tre anni ma le ultime immagini che ho visto mi hanno demoralizzato».
Si riferisce al degrado? Ad Acqua dei Corsari c'è il teatro del sole, ridotto a discarica, che da tempo un comitato civico chiede venga trasformato in un giardino. Lo spazio è intitolato a Libero Grassi. Recentemente la figlia di Grassi, Alice, ha dato un ultimatum alle istituzioni: se in un anno la situazione non cambia toglierà il nome di sua padre...
«Il degrado è una offesa al buon senso e alle regole della convivenza civile. Le istituzioni devono fare la propria parte: la Regione, che in Sicilia è chiamata a tutelare il suo patrimonio artistico, ma anche il Comune, non hanno fatto quello che dovevano, almeno non ancora. E così le bruttezza avanza ».
Il degrado chiama degrado?
«È la famosa teoria della finestra rotta. Se c'è un palazzo fatiscente può restare lì a invecchiare in eterno. Ma se a un certo punto qualcuno lancia un sasso e rompe una finestra, subito qualcuno ne lancerà un altro. Gli esseri umano imitano, nel bene e nel male. Il compito delle istituzioni è quello di intervenire. Qualcuno getta i rifiuti per strada? Si pulisca prima che si crei una discarica».
Cosa è mancato finora?
«È mancata una visione lunga e la consapevolezza storica».
L'amministrazione comunale ha annunciato che la costa sud cambierà volto con i tanti progetti finanziati e con il nuovo piano regolatore. Crede che a penalizzare questo pezzo di città, in contrasto con la costa nord di Sferracavallo e Mondello, sia stata finora la non balneabilità?
«La non balneabilità può non essere un problema: è una questione di visione. Ed in ogni caso il fatto che non si possa fare il bagno non è una ragione sufficiente perché una costa di enorme bellezza naturale venga trasformata in una discarica».
Palermo negli ultimi anni ha fatto passi avanti: il centro storico ha molte più isole pedonali del passato, per esempio. È una città a due velocità?
«La rinascita di una città non può essere confinata al solo centro storico, che pure è importantissimo. Una città è un tutt'uno. Il titolo del convegno è una grande verità e un monito: "Palermo è la sua costa", così come Venezia è la sua laguna».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news