LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Benevolo. Larchitetto umanista
Luciano Lussignoli
Corriere della Sera - Brescia 7/1/2017

Il suo insegnamento per gli amministratori: saper sfuggire ai ricatti della rendita fondiaria

Con la scomparsa di Leonardo Benevolo se ne va il protagonista di un pezzo di storia della nostra citt e non solo. Ai pi questa potr sembrare unaffermazione roboante ed esagerata, ma mi auguro che almeno per gli architetti e gli amministratori bresciani non sia cos. A noi architetti lascia i suoi piani, i suoi numerosi libri, il suo modo di interpretare la professione con garbo e discrezione. Agli amministratori lascia la testimonianza che governare i processi di costruzione della citt possibile, che possibile sfuggire ai ricatti della rendita fondiaria e che coinvolgere gli operatori privati, a fronte di un disegno complessivo, coerente e convincente, capace di rispondere a bisogni reali, compito di una politica che vuole essere protagonista. Agli apparati tecnici del comune lascia linsegnamento che fare Urbanistica va ben oltre le astratte procedure amministrative, ma trova la propria ragione nel perseguire obiettivi attraverso modalit organizzative efficienti ed efficaci. La presenza e lattivit di Leonardo Benevolo nella nostra citt, il progetto di San Polo, il piano regolatore del 1980 ed il piano particolareggiato del centro storico sono stati tutto questo. Ai giovani architetti e ai neofiti della politica amministrativa che non lhanno conosciuto, consiglio di leggere il suo ultimo libro La fine della citt. Una sorta di breve autobiografia che attraverso lintervista di Francesco Erbani racconta un pezzo delle vicende urbanistiche dItalia ed esprime la sua visione del ruolo dellamministrazione pubblica e dellurbanistica che nellintroduzione lintervistatore cos riassume: Nelle parole di Benevolo larchitettura e lurbanistica hanno il respiro lungo delle scienze che mettono luomo, da solo e in comunit, al centro delle proprie attenzioni. Nato a Orta San Giulio nel 1923, studia architettura a Roma dove si laurea nel 1946 circondato da figure come Piacentini, Foschini, Del Debbio, ma anche da Quaroni, Moretti, Muratori, Marconi. Dalla sua formazione trae origine la sua storia, la sua cultura e il suo pensiero che ne fanno un architetto del Novecento a tutto tondo per il quale gli insegnamenti del Movimento moderno non erano cos lontani come lo sono per le nuove generazioni. Questo gli imped per di guardare al nuovo millennio interrogandosi sul futuro delle citt sempre con pacato, ma non acquiescente, spirito critico mosso, cos io lho inteso, anche da una grande passione e responsabilit civile. Ricordava Massimo Tedeschi su questo giornale che Persino quando la Loggia annunci lintenzione di abbattere la Tintoretto non mostr sdegno o irritazione ideologica: chiese di discuterne, di capire le ragioni e gli effetti. Una lezione di metodo, prima ancora che di stile. Non solo perch Benevolo non fu il progettista della tanto vituperata torre, ma proprio per questa sua voglia di capire le ragioni e le soluzioni possibili. Metodo e stile che non si sono ritrovati nel dibattito politico che ancora ha occupato i giornali in questi mesi e che non si reso conto che il problema della Tintoretto non la tipologia a Torre, chiunque labbia ideata, ma luso che ne stato fatto.

Leonardo Benevolo a S. Polo concep un sistema di residenze e di servizi che si relazionava con la citt esistente attraverso un parco di 170 ettari e che offriva, attraverso le diverse tipologie edilizie, diverse opportunit di abitare la nuova citt. Il suo rammarico: non essere riuscito a realizzare il parco che successivamente, la smemorata attivit amministrativa ha saccheggiato e ridotto con occupazioni e costruzioni occasionali e casuali estranee al disegno urbanistico originario. Con lui se ne va un altro Maestro e se pur vero che legittimo essere a volte in disaccordo anche con i maestri, questo non deve diminuire il nostro rispetto e la nostra riconoscenza.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news