LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Cividale riapre lipogeo celtico: in futuro una card per gli accessi
di Lucia Aviani
07 gennaio 2017 il messaggero veneto


Dopo alcuni mesi di stop alle visite, concluso lintervento di messa in sicurezza dellarea archeologica. Allo studio un tornello allentrata e telecamere di sorveglianza. E questanno si riattiva Palazzo de Nordis


CIVIDALE. Il 2017 segner il riscatto dell'ipogeo celtico, monumento dalle origini remote quanto incerte (varie infatti le teorie che sono state formulate su genesi e funzioni del sito) e dal fascino conseguente eppure, fino ad oggi, non valorizzato n reclamizzato.
Ma ora si volta pagina: i sotterranei affacciati sulla forra del Natisone si preparano ad abbandonare il ruolo di cenerentola fra i gioielli storico-archeologici cittadini e salutano linizio danno con la riapertura al pubblico - dopo alcuni mesi di stop alle visite - all'insegna di una maggiore sicurezza.
Ladeguamento normativo era infatti il primo ostacolo che lente locale doveva superare per porsi l'obiettivo di un adeguato lancio del bene.
Durante lestate, cos, lamministrazione aveva disposto la chiusura dell'ipogeo per consentire l'attuazione di una serie di lavori di manutenzione straordinaria sull'impianto elettrico, a fini di sicurezza appunto.
Loperazione - ribadisce il sindaco Stefano Balloch - era propedeutica al piano di rilancio dellantichissimo e suggestivo ambiente, che siamo determinati a promuovere ad ampio raggio nell'auspicio di un forte riscontro a livello di presenze.
Autorizzate dalla Soprintendenza del Friuli Venezia Giulia, le attivit hanno segnato dunque l'avvio di un programma di valorizzazione che la giunta civica coltiva ormai da tempo e che si inserisce nel contesto di un accordo siglato direttamente con il Ministero.
Lintervento ha richiesto una spesa 36.500 euro. E adesso, quindi, dopo il periodo di blocco agli accessi si riparte, per il momento con le stesse modalit in uso prima dell'interruzione delle visite: gli interessati devono cio richiedere la chiave - lasciando in deposito un documento - allo sportello Informacitt, in piazza Diacono, o alla biglietteria del monastero di Santa Maria in Valle.
Quando poi, nei prossimi mesi, nell'ex convento verr inaugurato il nuovo centro visite - precisa il sindaco -, valuteremo la possibilit di un miglioramento della fruizione e della sorveglianza dell'ipogeo.
Al vaglio le ipotesi di un tornello all'entrata (per disciplinare gli accessi tramite, probabilmente, una card magnetica) e di un sistema di telecamere per monitorare, da Santa Maria in Valle, sia gli ingressi che le presenze nel monumento.
Il 2017 si annuncia insomma anno importante, per la cultura locale, chiosa Balloch, ricordando che agli sviluppi sopra citati si aggiunger l'attesissima riapertura in pianta stabile di palazzo de Nordis, destinato a diventare museo d'arte moderna e contemporanea.



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news