LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Massimo Osanna: "Scavi di Pompei, ora un biglietto valido due giorni"
08 gennaio 2017 la Repubblica


DODICI mesi costellati di cantieri chiusi, inaugurazioni, mostre e file ai cancelli d'ingresso. Lo si era capito gi a maggio, in occasione della visita del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il 2016 sarebbe stato l'anno di Pompei. A gennaio era partito il restauro della Schola Armaturarum il cui crollo nel 2010 scandalizz il mondo. A marzo la mostra "Mito e Natura" e la riapertura di 5 domus, ad aprile gli Egizi, a maggio la mostra di Igor Mitoraj per la prima volta negli scavi e la seconda visita di Matteo Renzi, a luglio i concerti di David Gilmour ed Elton John, le visite notturne, ad agosto riapertua di altre domus su via dell'Abbondanza, a dicembre il percorso per disabili, la riapertura della Casa dei Vettii e la visita del premier Paolo Gentiloni.

Direttore Massimo Osanna, la classifica dei siti pi visitati del Paese conferma Pompei al secondo posto con 3,2 milioni di biglietti staccati. Che dato ?
"Che a Pompei ci fosse un trend positivo lo avevamo capito a novembre. L'aspetto positivo, al di l dei numeri, che la crescita dei visitatori l'indicatore di una situazione che cambiata. Lo vedo tutti i giorni negli scavi: con il percorso "Pompei per tutti" ci sono in giro molte pi carrozzine, il pubblico apprezza. Il fatto che si parli di Pompei, delle riaperture, fa s che ci siano numeri cos alti. E dopo l'ultima riapertura il 23 dicembre con il presidente del Consiglio, la Casa dei Vettii, abbiamo registrato un boom con 6.793 ingressi nella domenica gratuita di Capodanno. Aver aperto intere aree di Pompei stato giusto, i risultati si vedono".

Non solo Pompei richiama i turisti: vanno bene anche gli altri musei...
"Direi di pi: se Pompei cresce del 10 per cento si vede, certo, ma l'aumento dei visitatori significa molto di pi a Capodimonte o al Madre che da noi".

Come legge l'incremento del turismo culturale a Napoli e in Campania?
"Da un lato ci sono politiche intelligenti come quelle di Mauro Felicori a Caserta o Gabriel Zuchtriegel a Paestum. Ma poi c' Napoli che torna a essere meta turistica da riscoprire. Certo, al di l delle polemiche Saviano-de Magistris, Napoli si giova della situazione di crisi internazionale e dell'instabilit politica che investe il Mediterraneo che rende altre mete irraggiungibili. Ma a chi viene da noi occorre offrire una realt accogliente, con infrastrutture e servizi adeguati. Dobbiamo sempre pi migliorare l'accoglienza, lavorando tutti insieme ".

Da questo punto di vista, molto c' da fare a Pompei.
"Certo, bisogna potenziare la Circumvesuviana e riqualificare il tessuto urbano attorno alla citt antica. Quest'anno come Soprintendenza lanciamo il biglietto valido due giorni, proprio per favorire la stanzialit e allungare la permanenza media. Ma ovvio che se un visitatore decide di dormire una notte a Pompei o nei dintorni, deve poi trovare luoghi accoglienti, sicuri, con ospitalit di qualit, trasporti efficienti. Altrimenti rischia di essere tutto inutile".

E come pensate di rafforzare l'offerta culturale?
"Da un lato proseguendo nella riapertura delle aree chiuse degli scavi, dall'altro proseguendo nella collaborazione con gli altri musei: quest'anno abbiamo in programma una grande celebrazione di Picasso assieme al museo di Capodimonte e al Madre. E, come pi volte ricordato dal ministro Franceschini, puntiamo all'illuminazione notturna degli scavi per ampliare l'offerta".



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news