LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, Bergamo contro Franceschini: "Sul Colosseo scelta infelice"
11 gennaio 2017 la repubblica




Il vicesindaco della Capitale contesta la decisione annunciata dal ministro per i Beni culturali di istituire un nuovo parco archeologico che comprenda l'Anfiteatro Flavio e i Fori

"Poche ore fa il ministro Franceschini ha annunciato la nascita di un nuovo ente per la gestione del Colosseo e dei Fori, che diventano un parco archeologico, insieme alla costituzione di un'unica Soprintendenza speciale incaricata della tutela e della valorizzazione del restante patrimonio culturale statale di Roma. Ci sono stati contatti nei giorni scorsi con Franceschini, abbiamo espresso con chiarezza le reciproche vedute che restano diverse. Mi auguro di parlare con il ministro nei giorni a venire per discutere quali correttivi possano essere adottati per mitigare i probabili effetti negativi della decisione. Sono convinto che la scelta sia infelice". Arriva cos, con un post pubblicato sul suo profilo Facebook, la gelida reazione del vicesindaco e assessore alla Crescita culturale di Roma, Luca Bergamo, rispetto alla nascita del nuovo Parco archeologico del Colosseo. Una novit annunciata ieri dal ministro per i Beni culturali, Dario Franceschini.

"Roma ha un immenso patrimonio che, solo se valorizzato nella sua interezza, pu essere davvero un fattore fondamentale per lo sviluppo della Capitale, il volano di una nuova immagine dell'Italia nel mondo e fonte di felicit per i cittadini - scrive ancora Bergamo - questo patrimonio integrato nel tessuto urbano, incredibilmente diffuso e gravemente in sofferenza quasi ovunque, eccetto nelle aree trasformate in attrattori turistici primari: il Colosseo e i Fori, innanzitutto. Che, per, sono anch'essi parte integrante del tessuto urbano, nulla a che vedere con Pompei o la Reggia di Caserta. Anzi, una vera trasformazione urbanistica del centro di Roma deve necessariamente prevedere che molta parte di ci che oggi recintato possa essere attraversato liberamente, a piedi, senza pagare biglietti. Biglietti che invece dovrebbero regolare l'accesso ai monumenti o aree di particolare attrazione come il Colosseo e i luoghi del Palatino. Dunque, un incredibile spazio pubblico, un parco per e nella citt, un unicum nel mondo che lega storia e vita contemporanea".

Ma oltre all'aspetto culturale, Bergamo contesta anche la scelta dal punto di vista gestionale. "Affidare a un gestore la good company, la macchina che attrae e macina ricavi (il Colosseo), e a un altro gestore il resto (oggi parente povero) non motiva il primo a sviluppare una strategia di gestione capace di creare valore sul resto. Anzi, facile prevedere una certa competizione, mentre la valorizzazione del patrimonio di Roma richiede una programmazione integrata. Riconosco al ministro di essersi impegnato a destinare automaticamente il 30 per cento degli introiti netti del parco alla nuova Soprintendenza speciale di Roma. Ma domando: perch non oltre il 50 per cento, visto che oggi questa la percentuale che rimane a Roma al netto dei costi di gestione e della quota ripartita al ministero?".

"La scelta annunciata risponde a una logica che non posso condividere: considerare il Colosseo e i Fori come una macchina a prevalente servizio di un'offerta che, purtroppo, asseconda il consumo mordi e fuggi del turismo a Roma. Se Parlamento e ministro avessero avuto meno fretta, avremmo potuto esplorare strade nuove per dare consistenza allo statuto di Capitale su questo tema. Ad esempio, con un organo unitario investito della tutela e della valorizzazione sull'intero territorio
di Roma, nel cui seno costituire un ramo dedicato alla gestione del parco archeologico. Prendere atto della unicit di Roma e del suo immenso potenziale per metterlo a supporto dell'intero Paese richiede pi ambizione. La strada tracciata con l'accordo di valorizzazione tra Stato e Roma un passo di corto respiro perch si concentra solo sul centro e non coinvolge l'immensa riserva di ossigeno che affiora a ogni angolo della citt".



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news