LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sarzana, riprendono i lavori di archeologia preventiva In evidenza
http://gazzettadellaspezia.it Ultima modifica il Marted, 10 Gennaio 2017





L'11 gennaio riprendono i lavori di archeologia preventiva presso il Campetto prospiciente la Diocesi di Sarzana, legati al progetto di Sistemazione di spazi ludici, box interrati e vasca accumulo antincendio Teatro Impavidi Parrocchia Concattedrale di S. Maria Assunta, che saranno condotti sotto la direzione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la citt metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona.

Il cantiere si trova in prossimit della Fortezza Firmafede e nelle immediate adiacenze del Teatro degli Impavidi, il quale, secondo quanto testimoniato dalla cartografia storica, sorge nell'area dell'antico Convento dei Domenicani.
Le ricerche fin qui svolte all'interno del campetto hanno messo in luce alcune murature adiacenti al muro che d su Via Dietro il Teatro; la pulizia manuale di questi ultimi ha permesso di identificarli in quanto parti di un sistema irriguo del tipo "pozzo a cicogna" (o "a bilanciere"), databile per le sue caratteristiche strutturali e per la posizione stratigrafica al XVII-XVIII sec.
Anche nel settore sud-occidentale sono emerse alcune strutture murarie; queste sono correlate fra loro, ma rasate in antico fino ad una quota di poco superiore alla fondazione o addirittura asportate integralmente: in questi ultimi casi possibile ricostruirne la presenza solo grazie alle trincee di fondazione, ancora leggibili nel terreno. Ad oggi non stato ritrovato nessun reperto datante.

Bench le strutture rinvenute siano molto lacunose e quindi poco significative per uno sguardo non esperto, esse possono raccontare agli archeologi come sia cambiato l'utilizzo dell'area da quando essa costituiva l'hortus del Convento Domenicano e forse da prima fino a quando tutto il complesso fu distrutto, coerentemente con la politica napoleonica, per fare spazio ad una concezione urbanistica diversa, di cui il teatro fa parte. Esse possono dunque fornire informazioni utili alla ricostruzione della storia di questa parte della citt.
Con questo scopo ne sar innanzitutto completata la documentazione archeologica, che comporta fotografie e fotopiani, planimetrie, sezioni, approfondimenti stratigrafici. Sulla base dei risultati di questo primo settore di indagine si proceder con lo scavo archeologico dell'area restante interessata dal progetto, che sar documentata secondo i medesimi criteri scientifici.
Al fine di garantire sicurezza ed efficacia alle indagini archeologiche, sar messa a disposizione degli archeologi una tensostruttura, che permetta di lavorare anche in caso di meteo avverso, senza rischiare di compromettere la conservazione di quanto rinvenuto. Inoltre, non appena le condizioni di cantiere lo permetteranno, sar prevista una giornata di visita sullo scavo, illustrato dagli archeologi incaricati dei lavori.



http://gazzettadellaspezia.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=64544%3Asarzana%2C-riprendono-i-lavori-di-archeologia-preventiva&Itemid=9897


news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news