LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Intervista a Bergamo: "Roma non il parco a gettone del turismo mordi e fuggi"
di MAURO FAVALE
12 gennaio 2017 LA REPUBBLICA

L'assessore alla Cultura della Capitale: "Vogliono creare un patrimonio di serie A che macina soldi e tutto il resto serie B. Chiedermi di fare il vice non ha spostato la giunta, le turbolenze hanno trovato un equilibrio"



"Roma non un museo per turisti", dice Luca Bergamo. L'assessore alla Cultura della capitale (un passato a sinistra e un presente da vicesindaco della giunta M5S) ha ingaggiato una polemica col ministro Dario Franceschini sulla visione della citt: "La sua - sostiene Bergamo nel suo ufficio di piazza Campitelli - guarda al patrimonio della citt come un giacimento da sfruttare con la bigliettazione".

E la sua visione, invece?
"Io credo che questo patrimonio vada integrato il pi possibile nella vita della citt per produrre un'esperienza che vada oltre l'ora e mezzo che passo a visitare i Fori imperiali. Roma muore col turismo mordi e fuggi".

Dunque l'idea di far pagare il biglietto al Pantheon?
" sbagliata perch sottrae un bene che fa parte della vita civile della capitale".

E il nuovo parco archeologico voluto da Franceschini?
"Va nella stessa direzione con un rischio in pi: creare un patrimonio culturale di serie A, il Colosseo, una macchina che macina soldi, e uno di serie B rappresentato da tutto il resto".

Il ministro ha detto che le risorse restano a tutela del patrimonio della capitale.
"Solo il 30%, che servir per tutto, compreso il patrimonio non archeologico. Ci significa meno risorse di oggi. I conti non tornano. Ma il problema la logica che c' dietro".

Cio?
"Colosseo, Fori, Domus Aurea: tutto recintato. Invece di pensare a un grande percorso urbano dal Celio alle Terme di Caracalla si punta a uno strumento commerciale per un turismo veloce".

I ricavi servono anche per tutelare opere millenarie.
"S, ma il denaro che produci cos minore di quello che potresti fare stimolando anche un'imprenditoria innovativa".

Oltre alla critica, il Comune che pu fare? Ha la gestione della piazza antistante al Colosseo, ad esempio.
"Ho letto su Facebook che "si potrebbe mettere una biglietteria alla biglietteria". A parte le battute, Franceschini aveva gli strumenti per decidere in autonomia. Ora per basta con gli atti unilaterali: su Roma si deve decidere insieme".

Il suo rapporto col premier Gentiloni migliore rispetto a quello col ministro?
"Con Gentiloni abbiamo lavorato ai tempi della giunta Rutelli ma non parlo con lui da quando sono diventato assessore".

Ma il dialogo col governo a che stadio ?
"Iniziale".

In giunta ha presentato le linee operative per gli enti culturali del Comune. Qual la filosofia dietro questo atto?
"Gli enti culturali finora sono stati un agglomerato confuso che creava disordine e inefficienza. Vanno considerati come un sistema. Il Palaexpo, ad esempio, per anni stato un pastiche: deve diventare il motore di un polo del contemporaneo e del futuro".

E Ztema?
" una struttura tecnica di altissima competenza ma non deve fare programmazione culturale. Non il suo compito".

Lei ha lavorato con Walter Veltroni: cos' rimasto in citt del "veltronismo" culturale?
"La struttura, le varie "case" del Jazz, del Cinema. svanita la forza ed scomparso quel "gigantismo" che caratterizzava quegli anni e che ha schiacciato potenzialit innovative diffuse".

Quel "gigantismo", per, aveva anche un approccio "pop", subito riconoscibile. Voi l'avete questo sguardo "pop"?
"Per avere la mia interpretazione di pop basta guardare a come abbiamo costruito il Capodanno: abbiamo fatto suonare le realt della citt senza grandi nomi".

Vuol dire che con l'M5S Roma non avr i grandi nomi?
"Ci saranno anche quelli. Anni fa, una mia vecchia idea era quella di portare Al Pacino a recitare il Giulio Cesare nei luoghi in cui si svolge la tragedia. Ora mi piacerebbe Kevin Spacey".

La vostra impronta sulla citt gi visibile?
"Ancora non si vede. C' un problema di abbrivio da prendere. Stiamo cercando di far partire un treno a mani nude".

La sindaca ha detto che ci vorranno altri 6 mesi per vedere i primi frutti del vostro lavoro.
"Anche di pi di sei mesi".

L'altro assessore "di sinistra" della giunta, Paolo Berdini, ha detto che grazie a voi due si rotto il cerchio dei 5 stelle attorno alla sindaca.
"Chiedermi di fare il vicesindaco
non ha spostato la giunta. Diciamo che le turbolenze hanno trovato un equilibrio".

gi diventato "grillino"?
"Ho sempre fatto politica senza legarmi organicamente a nessun partito. Noto, per, in Italia come in Europa s'affacciano movimenti che non nascono da costele di partiti tradizionali e che puntano a far diventare i cittadini "Stato", "governo". Per loro nutro enorme rispetto".

http://roma.repubblica.it/cronaca/2017/01/12/news/intervista_a_bergamo_roma_non_e_il_parco_a_gettone_del_turismo_mordi_e_fuggi_-155867881/?ref=fbplrm


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news