LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Villa Blanc, da 40 anni non c pace. Ora la guerra per il parco sparito
Maria Egizia Fiaschetti
Corriere della Sera - Roma 14/1/2017

Ha aperto luned la Luiss Business School all'interno di Villa Blanc, senza pace da 40 anni. Il complesso, 4 ettari di verde ed edifici per 26 mila metri cubi, fu acquistato dall'ateneo di Confindustria nel '97 a un'asta fallimentare per 6 miliardi di lire. Negli anni '90 l'allora ministro dei Beni culturali, Alberto Ronchey, cerc di rilevarlo esercitando il diritto di prelazione, ma il prezzo (28 miliardi) fu giudicato troppo alto e il progetto naufrag. Dal 2001 il comitato Villa Blanc si batte per salvaguardare l'uso pubblico dell'area verde: Abbiamo scritto a Raggi, Mazzillo e Berdini, ma dopo mesi ancora non hanno fatto nulla.

Ha aperto luned, dopo cinque anni di lavori, la Luiss Business School a Villa Blanc: il complesso include oltre quattro ettari di verde ed edifici per 26 mila metri cubi. La dimora liberty, costruita nel 1898 su disegno degli architetti Giacomo Boni e Umberto Mora, oggetto di contesa da pi di 40 anni. Dal 2001, il comitato Villa Blanc si batte per difendere luso pubblico del parco e il vincolo di area boscata previsto dal Piano territoriale e paesaggistico regionale. I residenti, che hanno raccolto pi di 6 mila firme, contestano laccordo, firmato nel 2011 dallallora giunta Alemanno e lateneo di Confindustria, che impegna la Luiss ad aprire il parco alla cittadinanza soltanto in alcuni giorni: domenica e festivi o in occasioni particolari.

Unica concessione ai residenti, larea di 4.300 metri quadrati attrezzata con giochi per bambini. Gli abitanti del quartiere Nomentano lamentano limpatto dei lavori sulla biodiversit: una settantina di piante abbattute e uccelli, se ne contano 57 specie diverse, migrati sugli alberi di via Lanciani. Strano che non sia stata chiesta la ripiantumazione denuncia il presidente del comitato, Adolfo Rinaldi . E il nostro diritto al verde? Torneremo alla carica perch sia fatto un inventario di tutte le essenze scomparse. Non si rassegna, Rinaldi, allidea che il parco sia snaturato con la realizzazione di otto parcheggi, ristorante e foresteria: fruibile solo in minima parte, la pi scoscesa, mentre i 1.400 bambini dellIstituto comprensivo di piazza Winckelmann sono senza palestra e costretti a giocare in un cortile di cemento.

E per, laspetto pi controverso riguarda le norme tecniche di attuazione del Piano regolatore del Comune: secondo i cittadini, nella categoria verde pubblico e servizi pubblici di livello locale rientra s la scuola dell'obbligo, ma non la formazione universitaria. Punto sul quale, dopo la bocciatura del Tar, attendono l'esito del ricorso al Consiglio di Stato, il prossimo 26 gennaio. La querelle con la Luiss, che nel '97 ha acquistato Villa Blanc a un'asta fallimentare per 6 miliardi di lire, solo l'ultima di una lunga serie. Le grane iniziano nel '50: la propriet passa alla Sogene che, nel '92, la vende al costruttore romano Antonio Pulcini. L'allora ministro dei Beni culturali, Alberto Ronchey, esercita il diritto di prelazione rilevando il complesso per 28 miliardi, ma il prezzo viene giudicato troppo alto: si apre un'inchiesta e l'operazione finisce su un binario morto.



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news