LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia. Ai civici musei in 200mila: +20%. E arriva Paladino
Alessandra Troncana
Corriere della Sera - Brescia 14/1/2017

Aspettando le opere di Paladino i visitatori dei musei bresciani crescono: 202.404 mila in dodici mesi. Il conta persone di Santa Giulia, Castello e parco archeologico ha fatto i turni straordinari: lanno scorso, gli ingressi sono aumentati del 20%.

Larte di contare i biglietti: 202.404 mila in dodici mesi (70.894 gratuiti, il resto tra interi e ridotti). Il conta persone di Santa Giulia, Castello e parco archeologico ha fatto i turni straordinari: lanno scorso, gli ingressi sono aumentati del 20 per cento rispetto al 2015.

La rinascita dei musei ha un marchio di garanzia, i longobardi e il tempio capitolino, ma in citt potrebbe arrivare il contemporaneo. Se larti-star Anish Kapoor sta ancora pensando alla richiesta di lavorare allallestimento della Pinacoteca (il work ancora molto in progress), il Paladino dellarte entrer al Capitolium con la sua armatura: scudi modello Transavanguardia. La fondazione ha chiesto allartista un rimpiazzo part-time del Bigio (per piazza Vittoria le opere potrebbero essere due: una per il basamento del maschio fascista, laltra accanto, per distrarre lattenzione) e alcuni lavori da sparpagliare tra colonne e celle dellarea archeologica. Massimo Minini, il presidente, ha fissato la data della vernice: Mimmo Paladino potrebbe arrivare a Pasqua.

Cifre, dettagli e misure dei suoi scudi saranno resi noti tra qualche settimana: intanto, Brescia Musei sta facendo un lavoro a regola darte. In Santa Giulia, lanno scorso, sono entrate 145.347 persone, 85.323 al netto delle mostre (nel 2015 erano 108.276 esposizioni incluse). Altre 42.547 hanno calpestato i resti romani del parco archeologico (nel 2014, 29.092) e 14.506 visitato i musei del Castello (in calo di circa 4 mila ingressi dallanno precedente, ma il Grande Miglio stato chiuso per tarli).

Lattentato alle regole dellarte della mostra sul Dada (non ancora chiusa) ha tentato 6.814 persone: lanti arte non anti incassi, secondo Luigi Di Corato, direttore della fondazione. Il contemporaneo non d mai numeri troppo alti: abbiamo sempre pensato di raggiungere i 10 mila ingressi, non di pi. La considero una sfida vinta: una mostra che vuole lasciare il segno nella ricerca scientifica. Per la comunicazione, non avevano budget milionari: Ogni nostro progetto autoprodotto e sostenibile. Vita, opere e miracoli di Christo, nella mostra su suoi Water project hanno avuto 24.403 visitatori, gli anni russi di Marc Chagall 20.586 e lincontro tra Roma e le Genti del Po 8.131.

In un anno, tra parco archeologico, musei, Nuovo Eden e mostre, la biglietteria della Fondazione ha incassato 1 milione e 70.391 euro (lanno scorso, 822.844 e 50 centesimi). Gli scontrini del bookshop hanno fatturato 264.371 euro (121.916 nel 2015). Le uscite saranno calcolate con lapprovazione del bilancio, tra qualche settimana, ma per Di Corato il risultato decisivo. I servizi educativi, da ancillari, sono diventati il fulcro del lavoro della fondazione: sono entrati al museo 39.860 studenti, il 9,8% in pi del 2015. Le poltrone del Nuovo Eden sono sempre prenotate: gli spettatori sono passati dai 48.976 di due anni fa ai 53.524 contati fino al 31 dicembre 2016.

I numeri sono una grande invenzione: ci servono per misurare, calcolare e, in certi casi, giustificare dice il presidente Minini . Allinizio del Duemila abbiamo vissuto anni straordinari, irripetibili, con le banche piene di soldi: erano una bolla, e le bolle sono destinate a scoppiare. Oggi abbiamo rimesso i piedi per terra, ripreso il lavoro di Paolo Tosio e di Gateano Panazza e rivendicato il primato della qualit sulla quantit. I numeri non raccontano gli entusiasmi, le fatiche e le incazzature, ma ci dicono che abbiamo raggiunto lobiettivo dei 200 mila visitatori con due anni di anticipo. In Italia, solo 50 dei 4.500 musei raggiungono questo risultato.

Per il sindaco Emilio Del Bono e il suo vice Laura Castelletti, i risultati anticipano di due anni lobiettivo dei 200 mila visitatori che ci siamo dati a inizio mandato. Lingresso libero un incentivo alla conoscenza e aumenta i ricavi del bookshop, e la Pinacoteca non pu che contribuire al salto di qualit e portare Brescia sulle prime pagine dei quotidiani internazionali: la mostra sul Rinascimento con le opere del conte Tosio ha avuto 48 mila visitatori a Varsavia e 50 mila a Helsinki. La nostra una citt darte e di cultura dice Del Bono. Cestinate le grandi mostre, si continua a lavorare sul patrimonio.



news

25-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news