LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I capolavori di Brera a rischio. Dieci domande a Bradburne
Tomaso Montanari
La Repubblica, 17 gennaio 2017

Di ora in ora, il disastro di Brera appare più grave: per le sue possibili cause, per la sua gestione, per l’assenza di trasparenza e per la scarsa serietà con cui la direzione sta affrontando l’emergenza. È, dunque, a James Bradburne che rivolgo le seguenti domande. QUANDO si sono verificati i danni ai quadri:
1. il 7 gennaio o nei giorni successivi?
2. È vero che a dare l’allarme non è stato il personale del museo, ma una guida turistica?
3. È vero che le sale della galleria sono gelate da tre settimane? 4. È possibile che ci sia un nesso con l’apertura della “porta di Gregotti”? Ricordo che Bruno Contardi rinunciò a riaprire quella porta proprio a causa dei perversi effetti che avrebbe avuto sulla circolazione dell’aria.
5. È vero che in vista dell’evento Trussardi, che si è svolto ieri, sono aperte da alcuni giorni altre porte del museo?
6. Quali sono le vere condizioni delle tavole? È vero che i danni al Bramante sono molto gravi? In generale, i guasti sembrano essere assai più seri di quanto sostengano i comunicati del museo: è possibile avere il parere di un restauratore terzo?
7. Non pensa di doversi avvalere comunque dell’Opificio o dell’Istituto Centrale del restauro, se non altro per le dimensioni dei laboratori di Brera (dove tutte quelle tavole non potrebbero nemmeno essere stese)?
8. Ha avvisato la Soprintendenza, e se sì quando? Ha avvisato il Consiglio scientifico e il Consiglio di Amministrazione del museo, e se sì quando?
9. È vero che non ha avvisato il Mibact, e che il ministro Franceschini ha dovuto apprendere dell’accaduto leggendo “Repubblica”?
10. Si rende conto che la collezione di Brera sta vivendo le sue giornate più tragiche dalla Guerra? La comunità scientifica, i milanesi e tutti gli italiani meritano risposte chiare, esaustive, documentate.
La comunicazione adottata da Brera in queste ore sembra, invece, del tutto inadeguata. Minimizzare i danni è parso irresponsabile: questi danni sono irreversibili, e pericolosi per la vita futura delle opere. E non ha alcun senso parlare di “tempesta perfetta”: nessun altro museo milanese ha avuto simili problemi, ed è impensabile che Brera debba d’ora in poi rassegnarsi ad essere in balìa degli eventi atmosferici. Dispiace molto doverlo scrivere, ma James Bradburne si sta rivelando non all’altezza del suo compito. Se fosse confermato che, per una settimana, egli non ha avvertito gli organi del suo museo, la soprintendenza e il ministro per i Beni culturali, credo che le sue dimissioni sarebbero inevitabili. Era già molto difficile piegarsi al fatto che Brera fosse ormai una location, e non più un centro di produzione di conoscenza, ma sarebbe davvero impossibile accettare che sia diretta in modo così irresponsabile da mettere a rischio l’incolumità delle sue opere, e in modo così arrogante da pensare di non doverne poi render conto a nessuno.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news