LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Dal mare di Gela spuntano lingotti di oricalco, il metallo di Atlantide
di Alessandro Chetta
Corriere della Sera, Catania

Sono 47, scoperti di fronte al litorale di contrada Bulala dai sommozzatori della Guardia di finanza di Palermo in collaborazione con la Sovrintendenza al mare. Prelevati anche altri reperti: due elmi corinzi, anfore e unampolla massaliota


CALTANISSETTA - La materia di cui sono fatti i sogni o, restando sul poetico, il metallo di cui era piena la mitica Atlantide di cui favoleggi Platone. Ben quarantasette lingotti di oricalco, preziosa lega di rame e zinco la cui fama anche legata al continente scomparso, sono stati ritrovati nel mare di Gela, in provincia di Caltanissetta. Un fondale stracolmo di tesori, secoli fa crocevia obbligato delle rotte commerciali (e militari) mediterranee. Diversi pezzi sono riaffiorati stamane, venerd, grazie alloperazione dei sommozzatori del reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Palermo in collaborazione con la Sovrintendenza al mare. Di fronte al litorale di contrada Bulala, a est della citt, sono stati recuperati due elmi corinzi, unampolla massaliota, ovvero dellantica colonia greca di Marsiglia, in Francia, unanfora arcaica e, appunto, 47 lingotti di oricalco, il cosiddetto metallo di Atlantide. Altri 39 lingotti erano stati recuperati nel dicembre 2014, frutto di una scoperta unica nel suo genere per lintero Mediterraneo. Il materiale risalirebbe al periodo tra il VII e il VI secolo avanti Cristo.



Dobbiamo impedire il saccheggio del nostro mare e tutelare il patrimonio storico e culturale che nella sua sabbia si conserva, ha detto il procuratore di Gela, Fernando Asaro, durante la conferenza stampa convocata per illustrare il ritrovamento e il sequestro del materiale recuperato. Ma noi possiamo solo fare prevenzione e repressione dei reati - ha aggiunto il Asaro - perch il recupero, la tutela e la valorizzazione dei reperti spetta ad altri.

Tre relitti di navi arcaiche

E Adriana Fresina, della Sovrintendenza al mare, ha ricordato che quellarea sottomarina antistate contrada Bulala, custodisce tre relitti di navi arcaiche e quindi una preziosa, inestimabile miniera di reperti archeologici.

Problema fondi e campagne di ricerca

Mancano le risorse finanziarie, ha lamentato Nicol Bruno, della sovrintendenza al mare, che ha voluto ringraziare per le scoperte di Gela il sub Francesco Cassarino, e il Club Unesco che ha finanziato il restauro e lesposizione dei reperti nonch la permanenza degli esperti della stessa sovrintendenza. Il problema sono, al solito, i quattrini. Tutti auspicano lavvio di campagne di ricerca. I progetti sarebbero pronti ma non sono mai stati finanziati.



news

23-04-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 aprile 2019

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

Archivio news